...

Lo stato delle vertenza Elica impone un ragionamento molto profondo in quanto, dal 31 marzo, delle situazioni si sono modificate e non si può non tenerle in considerazione. L’andamento dell’azienda è mutato ed oggi Elica un carico di lavoro importante e riesce a marginare come non era mai accaduto negli ultimi anni, di conseguenza le ragioni aziendali del piano annunciato 7 mesi fa, oggi vengono a mancare.


...

“La nuova mobilitazione di oggi dei lavoratori Elica deve far riflettere il Governo, in particolare il Mise. Si convochi immediatamente una nuova riunione del tavolo istituzionale al Ministero dello Sviluppo economico per trovare un accordo fra azienda e sindacati in grado di azzerare gli esuberi anche grazie a strumenti idonei che possano garantire una sostenibilità produttiva alla multinazionale di Fabriano”. Questo il commento del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Carlo Ciccioli, che ha partecipato oggi al presidio dei lavoratori sotto la sede della Prefettura di Ancona in piazza del Plebiscito.




...

“I cinema, così come i teatri e i musei, sono presidi culturali fondamentali per la comunità, punti di riferimento e di incontro essenziali per la socialità che speriamo di poter riaprire quanto prima. Insieme ad altre Regioni abbiamo già avanzato la richiesta al Governo, convinti che nel rispetto delle norme di sicurezza e dei protocolli previsti, questo sia possibile. Grande attenzione più in generale è riservata anche a tutto il settore cinematografico, prezioso volano per il rilancio del territorio in termini turistici, economici e occupazionali sul quale è intenzione di questa Regione investire”.