...

Da Bugno a Fondriest. Passando per Cipollini, Moreno Moser, Pozzo. Ma anche Di Luca, Galletti, Cunego, solo per ricordare alcuni dei nomi e dei volti più noti. La storia del ciclismo nazionale passa di fatto per la “Due Giorni Marchigiana” che il 21 e 22 maggio prossimi tornerà sulle strade di Castelfidardo con l’edizione numero quaranta. Una lunga love story, quella creata dagli appassionati dello Sporting Club S. Agostino, che ha portato a correre qui i migliori dilettanti e nel break dedicato ai professionisti (dal 2001 al 2006) i nomi di punta di allora. Tutto ha inizio nel 1979 con il solo G.P. Santa Rita vinto in quella circostanza dallo scalatore Giovanni Bino. Poi dal 1981 si concretizzò l’idea di una “Due giorni”. Da allora solo tre stop. Nel 2009 e 2010 per l’improvviso passo indietro del patron Fred Mengoni e nel 2020 per la pandemia.