...

Si terrà domani sera alle ore 21, dal palco di piazza del Comune, con la conduzione della giornalista Martina Milone, la tradizionale cerimonia delle civiche benemerenze. Evento il con quale ogni anno, in prossimità della festa patronale, l’amministrazione comunale premia cittadini osimani che si sono distinti in campo sociale e lavorativo.


...

Il Comune di Osimo investe oltre 600.000 euro per completare il processo di dematerializzazione delle pratiche del settore edilizio. In questo modo da un lato si consentirà agli uffici tecnici di non avere un surplus di lavoro per gli accessi agli atti da parte dei professionisti, e dall’altro a questi ultimi di ricercare e visionare i documenti in maniera più rapida dai propri studi.








...

E’ stato approvato l’ordine del giorno presentato dalla maggioranza di centrosinistra in consiglio comunale in merito alla ristrutturazione e riconversione dell’ex Istituto tecnico commerciale Corridoni di via Pompeiana. Il testo impegna l’amministrazione comunale a sollecitare la Provincia a non vendere più l’immobile ma coinvolgere l’Ente regionale per gli alloggi popolari in un progetto di riconversione dello storico stabile.






...

Per il prossimo weekend l’amministrazione comunale ha allestito un ricco calendario di eventi in occasione del ponte del 25 aprile. In collaborazione con la Temporary Events Organization torna a piazza Nuova lo Street food da sabato 23 aprile a lunedì 25 aprile, dalle ore 10 alle 24.


...

E’ stato pubblicato sul sito web del Comune di Osimo un sondaggio che per tutto aprile chiederà ai giovani e a chi li vive (docenti, istruttori, educatori, famigliari) di che cosa c’è bisogno in città, come passano il loro tempo libero, come si informano e come pensano di farsi coinvolgere nelle scelte di interesse pubblico.


...

Il Comune di Osimo ha sottoscritto la convenzione con la Regione Marche in qualità di ente capofila del progetto di riqualificazione di zone del centro storico presentato al bando nazionale Pinqua, il Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare. Lo scorso anno Osimo ed altri otto Comuni avevano presentato al bando Pinqua, per il tramite della Regione, il progetto “Ri-abitare un centro accessibile ed inclusivo - residenze protette, disabilità e superamento delle barriere architettoniche”, che ha ottenuto 15.000.000 di euro di finanziamento, di cui ad Osimo ne andranno 4.200.000. Grazie ad un accordo voluto da Anci per sollevare gli uffici comunali da ulteriori incombenze, si è demandata Invitalia a seguire le fasi di progettazione dei vari elaborati ammessi a finanziamento e le successive gare di appalto, accelerando il cronoprogramma.


...

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) prevede un pacchetto di investimenti e riforme articolato in sei missioni: digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo, rivoluzione verde e transizione ecologica, infrastrutture per una mobilità sostenibile, istruzione e ricerca, inclusione e coesione, salute. In queste pagine è possibile ottenere informazioni utili riguardo il PNRR in relazione alla Città di Osimo.





...

Nell’incontro in Municipio del 12 marzo scorso con dirigenti scolastici e rappresentanti del mondo dell’associazionismo e delle parrocchie, si è affrontato il delicato tema delle devianze giovanili e come contrastarle, visti i disagi segnalati negli ultimi tempi soprattutto in centro storico.








...

Osimo ha ospitato lo scorso weekend uno dei produttori più importanti al mondo. Sono state girate al teatro La Nuova Fenice le colonne sonore dell’ultimo film girato da Krzysztof Zanussi, il regista cinematografico 83enne nativo di Varsavia considerato punto di riferimento dei cineasti polacchi e non solo.



...

Il Consiglio comunale riunito scorsa settimana, tra le altre, ha approvato la delibera sull’interesse pubblico alla variazione della destinazione d’uso di un capannone dismesso di via Adriatica, a Osimo Stazione, dove Diagnostica Marche Srl ha intenzione di spostare la propria clinica privata.


...

E’ stata firmata stamattina ed è subito entrata in vigore l’ordinanza sindacale, validata dalla Prefettura di Ancona, per limitare il consumo di alcol e il degrado nell’area del centro storico. Il testo condiviso con le forze dell’ordine, pur sollecitato dai residenti, non si ritiene penalizzi oltremodo gli esercizi di somministrazione di bevande e cibarie.