utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

La Nef Re Salmone Volley Libertas Osimo torna dalla trasferta contro l'Arno Volley senza punti ma con un carico di affetto. Matassoli:"è stato bellissimo"

2' di lettura
64

«Abbiamo toccato con mano quanto si è fatto durante l’anno, dai comportamenti avuti alla disponibilità a migliorare il contatto con i giovani e con le famiglie». Così il dt della Nef Re Salmone Volley Libertas Osimo Valter Matassoli dopo il grande successo di pubblico della sfida in trasferta contro l’Arno Volley, trasmessa in diretta in un Pala Bellini gremito per assistere alle gesta degli osimani.

«Abbiamo toccato con mano l’amore verso questa squadra e questa disciplina. Vedere arrivare famiglie intere, persone che non fanno parte della società, è stato bellissimo» continua Matassoli. Un affetto vero, incondizionato. «Hanno vissuto la partita col cuore» fa emozionato il dirigente. Che ne approfitta per fare il punto su una stagione di grandi risultati e conferme per i biancoblu. ««Il mio desiderio era quello di far sentire ai nostri iscritti ed al resto degli osimani che c’è un ambiente che lavora, tenendo conto non solo dei risultati agonistici. E penso che abbiamo centrato questo argomento» commenta Matassoli. Parlando della stagione che volge verso la conclusione, il dt parla di «un percorso in crescendo». «Abbiamo superato delle difficoltà - ammette, ma - abbiamo anche alzato l’asticella in tutti i settori». In campo e fuori. Con l’exploit nel girone di ritorno, coi ragazzi che hanno dimostrato «un modo granitico di stare in campo». Al netto di tutto, anche della sconfitta contro i toscani. «Abbiamo fatto una partita sabato contro Modena e necessitavano di almeno un giorno in più per il recupero» ricorda il dt. Che non cerca scuse. Anche se avrebbe voluto «vedere la stessa partita giocata con una giornata in più di riposo». Il tempo necessario a recuperare le energie fisiche, quelle che non sono mancate all’Arno Volley avendo osservato il turno di riposo. «Quando percepisci di non star bene, è dura per tutti» conclude Matassoli.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2024 alle 16:33 sul giornale del 25 maggio 2024 - 64 letture






qrcode