utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

È un Castelfidardo da sogno! I Biancoverde conquistano il pass per i play-off nazionali

4' di lettura
48

Il Castelfidardo batte l’Urbino per 1-0 e stacca il pass per i play-off nazionali. Di fronte ad un “Mancini” gremito di pubblico, i fisarmonicisti colgono l’ennesima vittoria di una annata sportiva fin qui esaltante: una vittoria però dal sapore particolare perché permette ai ragazzi di mister Marco Giuliodori di proseguire la stagione a caccia del sogno chiamato serie D. Nell’ultimo atto di questa parte di campionato, i fidardensi hanno avuto la meglio di un avversario temibile grazie ad un’altra prestazione collettiva di spessore. Una crescita continua e costante per il Castelfidardo che può festeggiare questo traguardo, in attesa di tuffarsi nella fase nazionale contro l’Unipomezia 1938.

L’Urbino cerca subito di mettere le cose in chiaro con un colpo di testa al 1’ che però manca lo specchio della porta e scivola sul palo. Sempre gli ospiti, stavolta al 6’: capitan Dalla Bona batte una punizione dal limite laterale dell’area che Sarti accoglie abilmente nei suoi guantoni senza scomporsi particolarmente. Il Castelfidardo approccia i primi minuti del match con serenità, spezzando il gioco rivale. La prima palla interessante per i padroni di casa arriva all’11’: Cannoni batte una punizione dalla tre quarti e punta alla mischia, dove però Giunchetti respinge di testa ed allontana il pericolo dalla zona di competenza dell’estremo difensore Nisi. Boccioletti tenta l’impresa al 15’ con una punizione dal lato che spedisce nella mischia sperando nell’intesa fortunata con qualche compagno. Il Castelfidardo intercetta però la sfera e la allontana fuori dall’area. Il Castelfidardo suona la cavalcata al 22’ con una punizione di capitan Fabbri che costringe Petrucci a buttarsi. Poco male: al 23’ Miotto calcia dritto in porta ma l’estremo difensore urbinate respinge. Dietro c’è Braconi, che recupera la palla di rimbalzo e la spinge con nonchalance oltre la linea di porta. Il “Mancini” esplode: dopo un inizio sottotraccia, i padroni di casa cacciano gli artigli e si portano sull’1-0. L’Urbino li tallona: Dalla Bona batte poco fuori dall’area ma Sarti si alza e la respinge. I padroni di casa gestiscono bene il match, poi al tramonto della prima frazione miracolo di Sarti che con una prodezza ferma l’incursione di Boccioletti. Si va al riposo lungo sull’1-0. Nella ripresa i fisarmonicisti gestiscono le redini delle operazioni. Punizione interessante di Fabbri al 59’ ma la difesa urbinate la butta fuori dalla mischia. L’Urbino si fa troppo nervoso: al 65’ Braconi trae in trappola Magnani, già ammonito, che l’arbitro manda subito sotto la doccia. Poco dopo la stessa sorte tocca al Castelfidardo: espulsione diretta di Imbriola all’80’. Rosso diretto per il fidardense sul fallo da dietro. Gli ultimi minuti dei tempi regolamentari si giocheranno in 10 contro 10. La tensione cresce ogni minuto che passa. All 87’ prova a smuovere le acque Cusimano con una parabola che però vola alta sulla traversa. Stessa sorte tocca a Galante all’89’. Stessa parabola, posizione simile: la palla saluta la traversa. Occasione per il definitivo KO di Evangelisti al 92’: ha una prateria davanti ma si fa raggiungere da dietro dalla difesa dell’Urbino e non riesce a tirare. Al 96’ l'arbitro aggiunge altri 3 minuti di recupero: si giocherà fino al 99’. E finisce così: 1-0 per il Castelfidardo, che strappa il pass play-off nazionali! Un’emozione indescrivibile. Soltanto a pensarlo ad inizio stagione! È stato un percorso lungo e difficile ma ricchissimo di soddisfazioni” commenta a margine mister Marco Giuliodori. “Abbiamo giocato da squadra, perché prima di essere giocatori, questo è un gruppo incredibile di ragazzi che sanno soffrire tutto insieme” continua. E conclude, guardando alla stagione: “ci sono stati diversi pareggi ma la squadra è rimasta sempre sul pezzo e sapevamo che sarebbe stata soltanto una questione di tempo”.

CASTELFIDARDO – URBINO 1-0 (1-0 pt)

CASTELFIDARDO: Sarti, Morganti, Fabbri, Cannoni, Imbriola, Rotondo, Fossi (63’ Evangelisti), Miotto (94’ Nacciarriti), Braconi (68’ Sidorenco), Guella (71’ Fabiani), Nanapere (85’ Pedini) A disp. Niccolini, Bellucci, Marzuolo, Kurti All. Giuliodori

URBINO: Petrucci, Nisi (91’ Bellucci), Tamagnini, Boccioletti (45’ pt Pierpaoli), Giunchetti, Magnani, Cusimano, Dalla Bona, Rivi (45’ st Galante), Sartori, Montesi (71’ Esposito) A disp. Stafoggia, Barro, Mataloni, Morani, Sergiacomo All. Ceccarini

Arbitro: Luca Pasqualini di Macerata

Reti: 23’ Braconi

Note: Ammoniti Giunchetti, Fabbri, Miotto, Braconi, Magnani, Fabiani Espulsi al 65’ Magnani per doppio giallo, all’80’ Imbriola per grave fallo di gioco



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2024 alle 14:40 sul giornale del 15 maggio 2024 - 48 letture






qrcode