utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Consegnato alla Chiesa che è in Ancona-Osimo il documento sulle scelte pastorali per l’annuncio e la catechesi

3' di lettura
128

Centinaia di catechisti, con i parroci, hanno risposto all’invito dell’Arcivescovo per la consegna del documento: “Il cammino della fede, chiamati dal Signore Gesù per seguirlo. – Scelte pastorali per l’annuncio e la catechesi -Itinerari per l’Iniziazione Cristiana”.

L’incontro si è tenuto nella cattedrale di San Ciriaco. Dopo la preghiera iniziale, l’Arcivescovo ha ringraziato tutti per la numerosa presenza e a quanti, nel tempo, hanno trasmesso il dono della fede con la loro testimonianza. Ha espresso, poi, un sentito grazie a tutti coloro che hanno collaborato perché questo documento venisse alla luce, don Sauro Barchiesi e la consulta dell’Ufficio Catechistico diocesano, i presbiteri, i laici e anche per l’attenzione che verrà riservata. Ha affido allo Spirito Santo il nuovo cammino e invocato luce e forza per tutti, in modo particolare per i ragazzi e le ragazze, i loro genitori, i presbiteri, i catechisti e tutte le comunità cristiane. Lo Spirito Santo doni forza affinché la Chiesa Diocesana sia generativa, pur tra le tante incertezze che caratterizzano il nostro tempo, ma con la fiducia nello Spirito Santo che “è Signore e che dà la vita. L’Arcivescovo ha esposto il cammino che ha condotto fino alla elaborazione del documento, partendo dalla pubblicazione del nuovo Direttorio per la Catechesi (DpC), pubblicato nel 2020 dal Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, da quanto è emerso dai tavoli del cammino sinodale da cui forte è venuta la richiesta di un necessario ripensamento sull’impianto generale della catechesi.

Ha esposto i contenuti del documento mettendo in evidenza il fine della catechesi: “Al centro di ogni processo di catechesi c’è l’incontro vivo con Cristo, il vangelo vivo che va continuamente fatto risuonare nel cuore della persona perché la sua vita sia trasformata e Cristo diventi centro della sua vita”.

Parlando della iniziazione cristiana ha detto: “L’obiettivo della Iniziazione cristiana in chiave catecumenale non è il sacramento da celebrare, ma la vita cristiana. L’itinerario non è semplicemente la preparazione dottrinale per ricevere i Sacramenti, ma è accompagnare i ragazzi/e in una significativa esperienza di vita cristiana nella globalità che integra tra loro le diverse dimensioni: fede, amore, speranza; annuncio della Parola e catechesi, comunione e missione, preghiera e celebrazione; esperienza di vita e di servizio. L’intenzione è di far gustare in una esperienza ecclesiale a misura di ragazzi, la verità, la bellezza di quella vita nuova che il Signore Gesù ci ha donato attraverso la sua vita di redenzione per poterla poi testimoniare nel vissuto quotidiano arricchita dai doni di grazia dello Spirito”.

Ha poi esposto il cammino per la iniziazione cristiana degli adulti e gli itinerari per la vita matrimoniale.

Il tempo è trascorso velocemente e i presenti hanno gustato il momento così significativo che vede la Chiesa locale impegnata sul tema dell’annuncio e della catechesi, nella continuità e nella novità.

Al termine l’Arcivescovo ha concluso con la preghiera e la benedizione e ha invitato i sacerdoti, insieme a lui, a far dono del testo a tutti i catechisti e catechiste presenti. Sono stati distribuiti oltre cinquecento testi. Per chi vuole il testo cartaceo si può ritirare presso la Curia ed è disponibile, a breve, sul sito della Arcidiocesi.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2024 alle 18:08 sul giornale del 13 maggio 2024 - 128 letture






qrcode