utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Osimo è una città che legge!

2' di lettura
88

Il primo incontro ufficiale di ratifica del Patto locale per la lettura tra l’amministrazione comunale e i vari sottoscrittori della filiera del libro si terrà sabato 13 aprile dalle ore 11:00 presso la Sala Vivarini del Comune di Osimo.

Il miglior modo per viaggiare nel tempo e nello spazio è leggere un buon libro, uno strumento che permette di vivere tante e vite e di conoscere se stessi e il mondo. Un’abitudine che deve entrare nella vita di ognuno.

È con gli occhi tra le righe e il naso tra le pagine che Osimo sancisce l’alleanza con tutti i soggetti della filiera del libro per promuovere la lettura e far in modo che diventi un’abitudine sociale quotidiana, in grado di migliorare il benessere del cittadino e di stimolare il pensiero critico. L’amministrazione comunale ha approvato, infatti, lo scorso settembre il Patto locale per la lettura con durata quinquennale che le consentirà – tra le altre cose - di partecipare ai bandi indetti dal Ministero della Cultura e dal “Centro per il libro e la lettura” (Cepell). Ricordando che in qualsiasi momento è possibile manifestare il proprio interesse a sottoscrivere il Patto, fondamentale sarà l’opportunità di creare una rete tra le varie realtà culturali del territorio, le quali potranno generare iniziative di promozione e di esperienza della lettura in tutte le sue forme: individuale e collettiva, ad alta voce o per immagini, tattile, testuale o veicolata dall’ascolto.

L’atteso incontro di ratifica si terrà sabato 13 aprile a partire dalle ore 11 presso la Sala Vivarini del Comune di Osimo, un evento ufficiale al quale saranno presenti il Sindaco Simone Pugnaloni e l’Assessore alla Cultura Mauro Pellegrini.

Osimo non è semplicemente una “città che legge” ma anche una città impegnata a valorizzare il benessere intellettuale dando, a chi la abita, la possibilità di avere tra le mani un importante strumento: il sapere.



Questo è un articolo pubblicato il 10-04-2024 alle 18:52 sul giornale del 11 aprile 2024 - 88 letture






qrcode