utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Nuovo tracciato Val Musone e zona Industriale Squartabue per una viabilità più scorrevole

2' di lettura
42

Lo spiega il Presidente della Provincia di Ancona Daniele Carnevali che dice: “Il territorio aveva necessità del completamento di questi lavori per migliorare la viabilità e per favorire l’economia che insiste su di esso”

“Esprimo la massima soddisfazione per quanto stiamo finalmente vedendo, la realizzazione di un nuovo tracciato stradale di collegamento tra la S.P.n.3 “della Val Musone” nel territorio comunale di Castelfidardo e la zona industriale “Squartabue” (Comune di Recanati)”, il Presidente della Provincia di Ancona Daniele Carnevali si esprime sulla realizzazione della Bretella che consentirà un nuovo passaggio tra Ancona e Macerata. “Il territorio – spiega Carnevali - aveva necessità del completamento di questi lavori per migliorare la viabilità e per favorire l’economia che insiste su di esso. La situazione generale richiedeva un intervento così consistente per un miglioramento complessivo di tutta l’area in questione. In questo modo - prosegue Carnevali - abbiamo reso più agevole il passaggio viario poiché saranno eliminate quote di traffico importante su Acquaviva e quindi Castelfidardo e su Villa Musone quindi Loreto. In particolare Il tracciato di competenza della Provincia di Ancona è stato realizzato prevedendo di riutilizzare in parte una strada vicinale a servizio dei fondi agricoli in modo tale da incidere meno possibile sulle attività agricole esistenti e sull’ambiente rurale circostante; tale soluzione ha anche permesso di contenere gli espropri. Il tratto viario attraversa una zona pianeggiante, intercetta tre fossi, di cui il principale è il Vallato, e termina al confine del Comune di Recanati. La sezione stradale realizzata – conclude Carnevali - ha una larghezza complessiva di 10,50m: due corsie da 3,75 m e due banchine da 1,5m (sezione tipo F - D.M. 5/11/2001). La strada è stata realizzata tutta in rilevato con altezza di 1 metro circa sopra il piano campagna in modo tale da poter realizzare degli attraversamenti per la regimazione delle acque.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2024 alle 11:10 sul giornale del 06 aprile 2024 - 42 letture






qrcode