utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Prende il via a Civitanova la 2a edizione del Festival Villaggio Digitale

3' di lettura
46

In un mondo ormai basato sul digitale, l’aspetto della sicurezza assume ogni giorno una enorme importanza sia per utenti domestici che per i tanti professionisti.

Nasce così il Festival Villaggio Digitale, ideato dall’associazione RED - Rete Educazione Digitale di Macerata, la cui seconda edizione prenderà il via mercoledì 27 marzo, ore 16,30, a Civitanova Marche, grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale e dell’Unitre, con l’ospitalità del Banco Marchigiano. L’associazione Red ha formato una rete costituita da Università, amministrazioni comunali, enti regionali, istituzioni scolastiche e associazioni, capace di porre al centro l’educazione digitale, partendo dalle opportunità e dalla consapevolezza dei rischi e pericoli, trattando anche specifiche tematiche come la violenza di genere e l’educazione alimentare.

Nell’intervento di mercoledì, Luigi Panico, esperto di criptografia informatica, socio-collaboratore RED, illustrerà come adottare alcuni semplici accorgimenti, organizzare computer e dati, creare e gestire una password adeguata, come approntare un minimo di difesa, come verificare se il proprio account email sia stato oggetto di infiltrazione, come usare la cifratura per mettere al riparo da occhi indiscreti ciò che si ritiene privato e sensibile, come difendersi dai pericoli della rete, dai raggiri e dalle truffe online più frequenti, come affrontare il fenomeno delle bufale e delle fake news.

Esprimendo soddisfazione per la seconda edizione di questo interessante evento, il sindaco Fabrizio Ciarapica sottolinea i pericoli del sottovalutare la sicurezza informatica. “Troppo spesso consideriamo le norme di sicurezza quasi una perdita di tempo – ha detto Ciarapica. Con un semplice “accetto” cediamo i nostri dati personali, forniamo preferenze che qualcuno utilizzerà per offrirci dei prodotti, con il risultato di finire improvvisamente in situazioni in cui preferiremmo non essere, di cadere in certe trappole o trovarci a dover sostenere un non preventivato costo. Da qui la necessità di affrontare questi argomenti e creare una rete per le buone pratiche. Questo Festival è un ottimo punto di partenza”.

L'edizione 2024 del Festival Villaggio Digitale - buone pratiche di cittadinanza digitale è pronta a partire, interessando tanti comuni, dopo settimane di attività formative svolte in diversi istituti della regione. Nei prossimi mesi ci saranno diversi eventi che toccheranno Civitanova Marche, Tolentino, Macerata, Castelraimondo, Loreto, Corridonia.

In prima linea nell’organizzazione della tappa di mercoledì c’è l’Unitre. “La nostra è una associazione di volontariato socio culturale a livello nazionale che unisce passato, presente e futuro – ha dichiarato la presidente Marisa Castagna. Civitanova è una delle 365 sedi che offre alla comunità seminari, incontri e corsi che spaziano dalla cultura alle attività umanistiche, ludiche e ginniche. Tutto questo si realizza grazie ai componenti del direttivo, ai consiglieri, alla collaborazione dell'amministrazione comunale, e a tutte le istituzioni che collaborano con noi e che tengo a ringraziare”.

Il Festival Villaggio Digitale è ideato da RED con: AIART Marche; AGE Marche; Cogito, servizi per la Salute della Persona; l’associazione Sentinelle del mattino APS; Kiwanis Club Macerata; Camera minorile della Marca, sezione di Macerata; l’associazione Help SOS Salute di San Severino Marche. Patrocinato da: Corecom Marche; dal Garante regionale dei diritti della persona – Marche e Comuni coinvolti. In collaborazione con: AST Macerata Unimc/Università degli Studi di Macerata; Università Politecnica delle Marche; Pars; Associazione GLATAD; COOSS Cooperativa Sociale; Berta 80 Cooperativa Sociale; Cronache Maceratesi Junior.

Ingresso libero - Sala conferenze Banco Marchigiano. vicolo Nettuno 29, Civitanova. info@reteeducazionedigitale.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2024 alle 14:36 sul giornale del 26 marzo 2024 - 46 letture






qrcode