utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Riciclo: raccolte 12 tonnellate di sorgenti luminose nel 2023 nella provincia di Ancona

2' di lettura
50

In occasione della Giornata Mondiale del Riciclo, il consorzio Ecolamp ha pubblicato i numeri di raccolta relativi al 2023: sono 2.599 le tonnellate di Rifiuti Elettrici ed Elettronici (RAEE) raccolte e smaltite dal consorzio durante l’anno, di cui il 52% appartiene alla categoria delle sorgenti luminose esauste (R5) e il 48% è rappresentato da piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo, apparecchi di illuminazione e pannelli fotovoltaici giunti a fine vita (R4).

I numeri, pur segnando un leggero calo rispetto al 2022, evidenziano anche interessanti aree di crescita.

Per quanto riguarda le sorgenti luminose, storico raggruppamento gestito dal consorzio, nel 2024 le Marche ne hanno avviate a riciclo 49 tonnellate. Il dato la pone come terza regione italiana per lampadine raccolte in rapporto alla popolazione (0,0329 kg pro capite) e la nona in termini assoluti, con una crescita rispetto al 2022 del 14%. In particolare, la provincia di Macerata ha raccolto 15,5 tonnellate. Seguono Ancona (12), Pesaro e Urbino (10), Fermo (9) e Ascoli Piceno (2,5).

“Nonostante il dato complessivo mostri un leggero calo della raccolta a livello nazionale – commenta Fabrizio D’Amico, Direttore Generale di Ecolamp – ci sono diversi indicatori che attestano la qualità del lavoro svolto. In particolare, abbiamo visto una crescita della raccolta per quanto concerne il comparto R4, in cui lo smaltimento attraverso i servizi Ecolamp sul territorio nazionale rivolti ai professionisti è più che triplicato. La flessione dei quantitativi conferiti presso le isole ecologiche evidenzia la necessità per tutto il settore di trovare nuove e più efficaci strategie di raccolta e l'importanza di fare comunicazione e informazione. Giornate mondiali e ricorrenze come quella di oggi devono ricordare a filiere produttive, professionisti e consumatori l’importanza del riciclo e della corretta gestione dei rifiuti.”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2024 alle 15:06 sul giornale del 19 marzo 2024 - 50 letture






qrcode