utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Liste Civiche: Incontro con gli agricoltori, "verso una salvaguardia del settore agricolo marchigiano"

2' di lettura
86

Ieri sera si è tenuto un incontro cruciale con gli agricoltori delle Marche, focalizzato sul settore agricolo e sulle sfide derivanti dalle politiche ambientali dell’Unione Europea, incluse nel Green Deal, e dalla revisione della PAC (Politica Agricola Comune) a partire dal 2020.

Con 456.000 ettari di terreno e 33.418 aziende agricole sul territorio regionale, le Marche si presentano come un vero e proprio orto a cielo aperto. Il distretto bio più grande d'Europa, con circa 100.000 ettari coltivati con metodo biologico, evidenzia l'importanza di un dialogo aperto e costruttivo su questioni cruciali che influenzano l'intera comunità.

Le principali criticità emerse includono la riduzione dei sussidi agricoli del 30% a favore di iniziative ambientali, restrizioni sull'uso di prodotti dannosi per l'ambiente e l'aumento della burocrazia legata a obiettivi come il Farm to Fork. Altre preoccupazioni riguardano l'importazione di prodotti a basso costo, l'uso di carne coltivata in laboratorio e farine di insetti, e i costi elevati di produzione.

Inoltre, si sono evidenziate problematiche locali, come le limitazioni agli orari di passaggio dei trattori a Osimo, la mancanza di pulizia lungo le strade, che ostacolano le attività agricole ed un maggior controllo della fauna selvatica.

Riteniamo fondamentale conciliare la salvaguardia dell'ambiente e la sicurezza alimentare con il sostegno e il rispetto verso gli agricoltori, veri custodi del territorio. Per questo, promuoviamo iniziative legislative come la proposta di legge presentata nel giugno 2023, volta a garantire una Giusta Remunerazione non inferiore ai costi di produzione agricoli e zootecnici.

L'incontro ha generato un dibattito costruttivo e rispettoso, arricchito da proposte concrete per affrontare le sfide attuali. Come rappresentanti politici, ci impegneremo a portare avanti tali proposte nelle sedi istituzionali appropriate.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-02-2024 alle 17:32 sul giornale del 21 febbraio 2024 - 86 letture






qrcode