utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Card Marche Cultura, Sistema Bibliotecario Marche e Amat rinnovano la collaborazione

2' di lettura
20

Si rinnova la collaborazione tra il Sistema Bibliotecario Marche e Amat per la Card Marche Cultura, la tessera erogata dalle biblioteche del territorio che offre la possibilità di fruire dei servizi tradizionali e digitali di lettura e di nuove opportunità di carattere culturale come l’accesso a teatro. Tale collaborazione consente ai possessori della Card di usufruire anche di sconti sui biglietti unici agli spettacoli organizzati dal circuito marchigiano presentando la tessera ai botteghini.

“Prosegue una sinergia preziosa che rappresenta una bella opportunità di crescita e arricchimento culturale per la comunità marchigiana” commenta l’assessore alla Cultura, Chiara Biondi, che spiega: “La Regione Marche ha intrapreso un percorso di progressivo rinnovamento e sviluppo dei servizi bibliotecari attivando la Biblioteca Digitale (MediaLibraryOnLine Marche) che fornisce, agli utenti iscritti alle biblioteche aderenti al Sistema Bibliotecario Marche, l'accesso gratuito ad una grande quantità di contenuti digitali: più di 60.000 libri digitali in commercio, circa 3.000 audiolibri, un’edicola digitale con più di 7.000 testate tra i quotidiani e periodici di più ampia distribuzione nazionale e internazionale. Dal suo avvio, nel 2019, sempre più cittadini hanno utilizzato questo servizio, fino ad arrivare agli attuali 30.000 utenti iscritti che ora possono accedere all’offerta di spettacoli teatrali dell’Amat”.

Il Sistema Bibliotecario Marche riunisce in rete oltre 350 biblioteche del territorio, comunali, universitarie, scolastiche e di varie fondazioni, associazioni e istituzioni culturali. Anche la fruizione della Biblioteca Digitale è in crescita e le consultazioni nel 2022 hanno superato quota 600.000 annue. Tra le biblioteche del Sistema, più di 110 rilasciano la Card per gli utenti che si iscrivono. Con l'interruzione degli spettacoli a causa della pandemia l'accordo Amat-Regione era stato sospeso ed ora riprende a pieno regime. Pone l’accento sul grande valore del teatro e sulla vasta offerta di spettacoli nei teatri storici e in altri straordinari luoghi delle Marche gestita da Amat, la dirigente del Settore Beni e Attività culturali, Daniela Tisi: "Le Marche – sottolinea - hanno una rete diffusa di teatri storici che costituisce un’eccellenza unica del territorio che la Regione intende valorizzare sia attraverso il sostegno alle attività di spettacolo sia supportando la candidatura di questi straordinari luoghi a patrimonio Unesco dell’umanità. La linea della Regione è quella di sviluppare ulteriormente il progetto attivando altre collaborazioni con reti marchigiane di carattere culturale per favorire una maggiore sinergia tra i diversi settori che operano nell’ampio panorama culturale marchigiano e incrementare i servizi di lettura che costituiscono la base di qualsiasi crescita sociale e culturale del territorio".




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2023 alle 09:53 sul giornale del 30 novembre 2023 - 20 letture






qrcode