utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Festival Calvino +100

4' di lettura
54

Si è appena concluso con grande successo il Festival Calvino +100, organizzato dalla Biblioteca comunale “F. Cini”, con il sostegno dell’Amministrazione comunale e della A.S.S.O. – Azienda Speciale Servizi Osimo e con la collaborazione degli Istituti Comprensivi e degli Istituti di Istruzione Superiore di Osimo, per celebrare il centenario dalla nascita di Italo Calvino (1923- 2023).

Il Festival si è svolto presso il Teatro La Nuova Fenice di Osimo dal 20 al 23 novembre 2023 con le esibizioni di quasi 50 classi, dalla primaria alla secondaria di II grado, che si sono alternate sul palco portando in scena le maggiori opere del celebre scrittore, con tecniche differenti, spaziando dal canto alla recitazione, dal teatro delle ombre al Kamishibay.

Numerosi bambini e ragazzi hanno risposto con grande entusiasmo anche alle proposte pomeridiane: Marcovaldo; con Andrea Anconetani (voce) e Davide Eusebi (musica) e Fiato alle fiabe. Omaggio a Italo Calvino con Elena Carrano, Rosetta Martellini (voce) e Valentina Verzola (musica). Parallelamente al Festival è stato ideato un concorso di pittura e arti plastiche ispirato a “Le città invisibili”: alla valutazione della giuria, composta da esperti di arte e letteratura, sono giunte oltre 35 opere, premiate nella giornata di martedì 21 novembre dalla giornalista freelance Vittoria Mazzieri.

Sono stati assegnati due premi assoluti per categoria e tre premi alle migliori opere suddivise per ordine di scuola: - 1° premio assoluto categoria pittura: Viaggio immaginario tra colori, forme e atmosfere magiche nelle città di Ipazia, Bauci e Smeraldina. I.C. F.lli Trillini, secondaria di I grado Leopardi-Borgo, classe 3^E (R.L. – G.S. – A.T.) - 1° premio assoluto categoria arti plastiche: Bauci, la città sui trampoli. I.C. F.lli Trillini, secondaria di I grado Lopardi-Passatempo, classe 3^A - Miglior opera scuola primaria: Bruna. I.C. Bruno da Osimo, primaria Bruno da Osimo, classi 1^, 2^, 3^, 4^ e 5^ Montessori - Miglior opera scuola secondaria di I grado: Ottavia, vivere bene nell’incertezza. I.C. Giulio Cesare, secondaria di I grado Giulio Cesare, classe 3^B (P.G.) - Miglior opera scuola secondaria di II grado: La città ragnatela (Ottavia). I.I.S. Laeng- Meucci, secondaria di II grado Meucci-Castelfidardo, classe 4^B LSA (A.B. – E.B. – S.M.) Tra le opere segnalate, rientrano, invece, Le città sottili (Sofronia), I.C. Bruno da Osimo, primaria Bruno da Osimo, classe 4^A tempo prolungato; La città che accartoccia la tristezza, I.C. F.lli Trillini, primaria Marta Russo, classe 5^B; Ottavia, la città ragnatela, I.C. Caio Giulio Cesare, primaria Fornace Fagioli, classi 5^A e della 5^B; Zobeide, la città intrigante, I.C. Caio Giulio Cesare, sec. di I grado Caio Giulio Cesare, classe 3^F (M.V.Q.); Leonia, I.C. Caio Giulio Cesare, secondaria di I grado di Offagna, classe 3^A (S.F.); Lapbook su Calvino, I.I.S. Laeng-Meucci, secondaria di II grado Meucci-Castelfidardo, classe 4^A I (A.P.); Calvin’s face-Beyond the immagination (Isaura)-La ville vers l’infini, I.I.S. Laeng-Meucci, secondaria di II grado Laeng- Osimo, classe 2^ PIA.

L’ottimo risultato del Festival è dimostrazione della forte sinergia che esiste tra due importanti Istituzioni, quali la Biblioteca Comunale e gli Istituti scolastici. Istituzioni unite verso un unico obiettivo: promuovere la lettura, la cultura e la conoscenza di grandi autori. A conclusione della rassegna di eventi calviniani, giovedì 30 novembre alle ore 17.30, presso la Biblioteca comunale, la Prof.ssa Berardina Marta terrà una conferenza incentrata sulla vita del tanto celebre, quanto complesso scrittore del secondo Novecento italiano: Italo Calvino. L’uomo, lo scrittore. Il medesimo scopo è alla base della prossima iniziativa che vedrà coinvolti gli Istituti Comprensivi di Osimo: il Torneo Letterario.

Si tratta di un torneo, giunto ormai alla quinta edizione, che partirà a gennaio e terminerà a fine maggio con una scoppiettante sfida on-line. Tre i libri scelti alla base delle domande a cui i ragazzi dovranno rispondere, tutti incentrati su un tema quanto mai attuale: il bullismo

Proprio per realizzare una stabile collaborazione tra Comune, istituzioni scolastiche, associazioni e soggetti privati, l’amministrazione comunale sta lavorando alla stipula di un Patto locale per la lettura che ha come obiettivo la creazione di sinergia tra tutti i protagonisti della filiera culturale, in particolare del libro.

Potranno partecipare tutti coloro che condividono l’idea che la lettura, declinata in tutte le sue forme, sia un bene comune su cui investire per la crescita culturale dell’individuo e della società, uno strumento straordinario per l’innovazione e lo sviluppo economico e sociale della nostra città.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2023 alle 10:59 sul giornale del 29 novembre 2023 - 54 letture






qrcode