utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Castelfidardo: Bilancio di previsione 2024 -2026, priorità al sociale e opere pubbliche

3' di lettura
64

Bilancio di previsione 2024-2026 tra opere pubbliche d’eccellenza e maggiori risorse per l’assistenza scolastica e domiciliare. Con atto del 15 novembre scorso, la Giunta comunale ha approvato la manovra finanziaria che sarà analizzata nei prossimi giorni dalla commissione competente e discussa entro la prima metà del mese di dicembre in Consiglio Comunale.

«Un bilancio stilato in un momento storico difficile tra aumenti generalizzati dei costi energetici e un aggravamento della situazione sociale sostanziato dal sensibile aumento dei casi di disabilità e richieste di aiuto economico. Sono queste le principali emergenze che ci troveremo ad affrontare nei prossimi tre anni; con il bilancio di previsione 2024-2026 saremo in grado di dare risposte concrete garantendo tutti i servizi essenziali». L’assessore Sergio Foria ammette che non è stato facile far quadrare i conti e dispiace avere dovuto necessariamente utilizzare la leva fiscale per incrementare le risorse al fine di garantire tutti gli stanziamenti di bilancio, in particolare quelli per i servizi sociali.
Dall’assistenza scolastica a quella domiciliare, con un aumento delle risorse dai 350 mila a oltre 500 mila euro; servizio mensa con un costo aumentato di 60 mila euro, per il quale è stata ampliata la fascia di riduzione alla quasi totalità delle famiglie ed introdotta l’esenzione totale per quelle con Isee sotto 7.500 euro; aumento delle risorse per la scuola materna Sant’ Anna con una maggiorazione di 15 mila euro; il trasporto scolastico aumentato di circa 50.000 euro mentre il trasporto disabili viene maggiorato di 30.000 euro.
L’incremento più rilevante sarà garantito dall’aumento dell’IMU (Imposta municipale propria sui fabbricati) che, coerentemente alla riforma fiscale adottata a livello nazionale, dovrà prevedere aliquote semplificate e l’abolizione delle numerose agevolazioni finora previste dai regolamenti comunali.
Per quanto riguarda gli altri settori, spicca l’aumento delle spese energetiche che già dal 2022 ha raggiunto la cospicua somma di 1.736.576 euro rispetto ad una spesa storica di circa 1.350.000 euro.
Per le attività produttive e commerciali, vengono mantenute le agevolazioni per gli ambulanti, con l’azzeramento della tariffa per i mercati settimanali, il contributo di 3.000 euro per le nuove attività che si insediano nel centro storico e 2.000 euro per le aziende agricole bio.
A farla da padrona sono – per il terzo anno consecutivo – le opere pubbliche cui, a partire dai 19 milioni già ottenuti si aggiungono 2,9 milioni di euro assegnati dal Ministero per le infrastrutture di concerto con il Mibact per il completamento del Convento San Agostino, determinando una previsione complessiva di circa 22 milioni. Ad oggi sono in corso i lavori del secondo lotto della Scuola Media, è stato completato il manto sintetico del campo sportivo Mancini, sono stati aggiudicati i lavori di tutte le restanti opere. Iniziata la ricostruzione dell’asilo di via XXV Aprile, la conversione dell’ex Scuola Crocette a sede della farmacia, mentre proseguono i lavori per il Polo della Sicurezza di via Podgora ed è in procinto di partire anche il cantiere per la realizzazione della palestra al servizio delle scuole medie. Altri 100 mila euro sono previsti sulla manutenzione degli impianti sportivi destinati principalmente al completamento dello storico “Gabbanelli” ed ulteriori 100 mila euro destinati al patrimonio comunale e in special modo alle esigenze dei Comitati di quartiere.
«In una fase di per sè complessa per l’accentuata dinamica inflazionistica, i pesanti tagli operati dal Governo e le stringenti tempistiche imposte agli Enti locali a fronte di provvedimenti legislativi contradditori, hanno reso difficile la quadratura dei conti lasciando pochi margini per intraprendere azioni più coraggiose», aggiunge il Sindaco Roberto Ascani.

Nella foto i lavori al polo della sicurezza di via Podgora



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2023 alle 16:09 sul giornale del 25 novembre 2023 - 64 letture






qrcode