utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Processione con la statua della Madonna di Lourdes per le vie di Offagna

2' di lettura
616

Una festa bellissima a Offagna per la presenza lungo le vie dell’immagine della “Madonna di Lourdes”. Siamo arrivati nel paese con la statua di Maria verso le 23 di sabato 14 ottobre, la strada era gremita di persone e le campane suonavano a festa. La chiesa di Santa Lucia era gremita di fedeli. Applausi, canti e preghiere si sono alternati, guidati magistralmente dal parroco don Sergio, quando la statua di Maria ha fatti il suo ingresso nella chiesa. È stato un grande evento pieno di gioia, devozione e commozione.

La festa è poi proseguita domenica mattina: dopo la santa messa celebrata alle 9 nella chiesa di Santa Lucia, è iniziata la processione con la partecipazione dei membri della Confraternita, terminata nella chiesa di San Tommaso dove si è svolta la solenne celebrazione alle ore 11. Tantissimi i fedeli presenti, il coro parrocchiale ha animato la celebrazione eucaristica e meravigliose sono state le parole di don Sergio, che ringraziamo in quanto ha devoluto tutte le offerte raccolte durante queste funzioni alla sottosezione Ancona-Osimo dell’Unitalsi. Offerte che utilizzeremo per favorire la partecipazione ai nostri pellegrinaggi di persone, soprattutto malati, disabili e/o pellegrini, che si trovano in particolari disagi economici.

Durante i vari momenti di preghiera abbiamo ricordato e presentato alla Madonna le sofferenze e le solitudini di tanti che vivono particolari situazioni di prova e dolore. Una particolare preghiera per il nostro Arcivescovo Angelo, in convalescenza dopo un periodo di malattia, il quale ci ha inviato la Sua paterna benedizione. Ma come tutte le cose belle anche questa giornata ha avuto il suo epilogo con il saluto commosso della comunità alla Vergine nel momento della sua partenza verso Recanati. La statua di Maria proseguirà infatti il suo pellegrinaggio unitalsiano in terra marchigiana e poi in tutta Italia. Riecheggiano ancora nei nostri cuori e nelle nostre menti tutti i bellissimi gesti di fede, di venerazione e preghiera autentica condivisi e vissuti comunitariamente con tutti voi.

Dopo la festa c’è stato il pranzo, vissuto in amicizia, con gioia e tanta voglia di conoscerci meglio e diventare più amici. Il calore, l’affetto, la serenità e la pace che ci aveva donato la Vergine Maria durante le funzioni, si sono “respirate” anche nella nostra convivialità. Ringraziamo Renato per la preparazione della festa e soprattutto don Sergio per la sua partecipazione, l’entusiasmo e la capacità di guidare il suo “gregge” in questa giornata dedicata a Maria, la Mamma di Gesù, la nostra “Mamma celeste”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2023 alle 11:16 sul giornale del 22 ottobre 2023 - 616 letture






qrcode