utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Porta Vaccaro: lavori terminati, ritorna la normale viabilità in via Matteotti

2' di lettura
496

Finalmente ci siamo! Come avevamo detto a inizio settembre quando è partito il cantiere, per metà ottobre i lavori ai Tre Archi sarebbe finiti. E così è stato.

Da domani ritorna la normale viabilità in via Matteotti quindi per raggiungere l’ospedale, ad esempio, non sarà più necessario transitare per piazza del Comune o via Ungheria quando la piazza è pedonale. Sono trascorsi oggi i 21 giorni richiesti dalla legge per il consolidamento del calcestruzzo ce unisce la carreggiata stradale di via Leopardi e la volta centrale di Porta Vaccaro, quella resa pericolane dal maltempo di giugno scorso. Da domani, con apposita ordinanza della polizia locale, sarà di nuovo possibile transitare sotto ai Tre Archi. Resta invece ancora chiusa qualche giorno la viabilità sopra i Tre Archi, perché il termine dei 21 giorni per il consolidamento di quest’intervento scade venerdì. Dopodiché la Bc Appalti di Osimo, che ringrazio per il lavoro svolto, potrà asfaltare il tratto di strada sul quale si è intervenuto e, infine, consentire la riapertura del traffico regolare da via Cappuccini a via Leopardi.

Vorrei infine rassicurare sui pannelli che al momento campeggiano sulla facciata frontale dei Tre Archi. Sono stati apposti in via precauzionale ma quando, a primavera, interverremo con i fondi Pinqua dal Pnrr per l’abbellimento di Porta Vaccaro, l’ingresso a San Marco tornerà alle sue origini senza più strutture a coprirla. Intanto da oggi, dopo oltre 10 anni, scompaiono i ponteggi nelle tre volte, che erano un vero sfregio.

Ricordo poi che è aperto da questa settimana il bando per i commercianti del quartiere di San Marco penalizzati dalla chiusura dei Tre Archi. Dovranno solo autocertificare di aver perso il 20% di fatturato nel periodo estivo 2022 rispetto a quello dell’anno scorso. La procedura verrà chiusa a fine ottobre.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2023 alle 18:46 sul giornale del 19 ottobre 2023 - 496 letture






qrcode