utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

‘Innovare l’orientamento. Scegliere il futuro’, alla Mole di Ancona l’evento per progettare “in rete” il futuro dei giovani

2' di lettura
20

“Un bel confronto insieme al mondo della scuola e soprattutto con tanti giovani studenti a cui vogliamo rivolgere tutta la nostra attenzione perché scegliere e progettare il futuro è una delle sfide più importanti e complesse da affrontare per la propria vita”: così l’assessore all’Istruzione Chiara Biondi in apertura dell’evento ‘Innovare l’orientamento. Scegliere il futuro’ svolto questa mattina alla Mole Vanvitelliana di Ancona.

L’evento, promosso dalla Regione Marche, ha visto la partecipazione di studenti provenienti da 11 scuole in rappresentanza delle oltre 178 realtà scolastiche coinvolte nel progetto regionale, insieme a dirigenti e insegnanti per dedicare una mattinata ai bisogni di orientamento emergenti e le buone pratiche da condividere e diffondere. “E’ fondamentale riflettere insieme sull’offerta, i modelli e gli strumenti che mettiamo a disposizione degli studenti. La Regione c’è e continua a dare voce ai protagonisti, a consolidare la collaborazione tra l’ente e il sistema educativo con lo scopo di potenziare gli strumenti, dare impulso alle migliori pratiche di orientamento ed evitare la problematica della dispersione scolastica. Oggi condividiamo i traguardi raggiunti e programmiamo nuovi percorsi di orientamento per l’anno scolastico 2023/2024” ha aggiunto Biondi, che insiste: “E’ fondamentale creare un’alleanza strategica tra tutti gli attori a supporto del sistema scolastico regionale per garantire ad ogni singolo studente l’accesso alle opportunità del territorio per progettare al meglio il proprio futuro. Anche in questo settore lavoriamo in una prospettiva di rete che riteniamo quella più giusta per garantire efficacia alle misure”.

Un momento di comunione importante per studenti e scuole, ha detto Donatella D’Amico, Direttore generale dell’ufficio Scolastico Regionale delle Marche secondo la quale l’orientamento rappresenta la sfida del futuro dove si sovrappongono transizione digitale, ambientale e demografica.

Progettualità, prospettive dell’orientamento, didattica innovativa tra le tematiche affrontate oltre alla dimostrazione operativa della piattaforma Sorprendo, che fornisce un aiuto concreto alle scelte post diploma. I dati, illustrati da Immacolata De Simone, dirigente Istruzione, Innovazione sociale e Sport, sono buoni: “Attualmente le scuole che stanno utilizzando gli account tramite la piattaforma ICT (Sorprendo) sono 178, più di 300 docenti e le Università di Camerino e Macerata. Oltre 17 mila studenti stanno già utilizzando il software, dato in costante aggiornamento perché i giovani si trovano a sperimentare un nuovo modo di misurare l’autoconoscenza di sé per compiere scelte orientate e compatibili alle loro attitudini. Sono poi previsti incontri per genitori e webinar per docenti finalizzati alla progettazione di attività di orientamento”.

Dopo la tavola rotonda tra docenti e dirigenti scolastici sulle diverse esperienze, sono stati consegnati gli attestati agli insegnanti.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2023 alle 11:33 sul giornale del 12 ottobre 2023 - 20 letture






qrcode