utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Il Villa Musone pareggia contro l'Atletico Ancona nel suo debutto in campionato

3' di lettura
98

Finisce a reti inviolate il vernissage del Villa Musone. Una bella cornice di pubblico ha accolto i villans nel loro debutto in Seconda Categoria. Il campo è quello di casa, il “Carotti”. L’avversario è l’Atletico Ancona. Al termine dei 90 minuti si chiude con un pareggio a reti bianche: un Villa Musone volitivo, con in campo come sempre diversi giovani, non è riuscito a sfondare la difesa dorica.

La prima palla buona arriva al 3’: Sall Cheick recupera la sfera a centrocampo e con un filtrante cerca Arcangeletti prossimo all’area. La mira c’è ma manca la calibrazione del tiro ed il pallone arriva sul piede dell’estremo difensore anconetano prima che il villans possa toccarlo. Il Villa Musone si rende pericoloso nuovamente al 27’ con una punizione di Lorenzetti dalla linea dell’area: il tiro a parabola è chirurgico sul palo ma Surico fa un miracolo e si butta, respingendo la palla. Ci riprova Arcangeletti quando il cronometro segna il 35’: dopo alcuni attimi di confusione e di rimbalzi, il gialloblù conquista la palla fronte porta e tira. Sembra cosa fatta, tanto che il portiere si lancia ma la palla sfiora i pali e termina sul fondo. La prima frazione si chiude a reti inviolate con i villans che recriminano per un contatto dubbio al limite dell’area di rigore, con un arbitraggio incerto in alcuni frangenti.

Il primo tentativo serio dell’Atletico Ancona al 54’: Ascani si ritrova la palla al piede al limite dell’area, faccia a faccia con Cingolani. Ha un’autostrada per tirare ma sbaglia mira e la palla non sfiora neanche il palo prima di inabissarsi sul fondo. Stortoni al 57’ strega la tribuna con un tiro che da fuori area trova l’incrocio dei pali. Qualche centimetro in più e sarebbe stato gol ma la palla rimbalza sui legni e torna in gioco. Ancora un tentativo di Giuggiolini al 62’: dall’esterno la butta in diagonale ma la conclusione è un nulla di fatto. Il resto del match prosegue con i gialloblu che si impegnano e lottano ma non riescono a sfondare, nonostante l’ampio possesso palla ed il buon gioco della squadra di casa. Tanto che dopo sette minuti di recupero, in cui c’è da registrare l’espulsione di Jobe, l’arbitro fischia tre volte chiudendo sullo 0-0 la “prima” di campionato del Villa Musone.

«Abbiamo tenuto spesso e volentieri la palla, cercando di trovare le nostre geometrie e ce l’abbiamo fatta anche se non siamo riusciti ad essere incisivi nell’ultimo terzo di campo» è il commento di mister Luca Monaldi al termine dell’incontro. «Peccato anche per un po’ di sfortuna in alcuni frangenti».

VILLA MUSONE - ATLETICO ANCONA 0-0

VILLA MUSONE: Cingolani D., Jobe, Castellani, Thiam, Giuliani, Lorenzetti N., Camilletti (76' Araujo), Sall Cheick, Arcangeletti (76' Giampieri), Stortoni, Giuggiolini A disp. Prezioso, Galassi, Leone, Ascani F., Paoletti, Lorenzetti F., Meschini All. Monaldi

ATLETICO ANCONA: Surico, Tripaldi, Giacomucci, Tontarelli, Piantoni, Mammoli (72' Monopoli), Acampora, Palumbo (88' Stronati), Ascani F. (83' Mengarelli), Dipaolo (89' Fiori), Falcioni (63' Pinto) A disp. Niccolaini, Ionna, Mancini All. Micucci

Arbitro: Micheli di Jesi

Note: Ammoniti Palumbo, Giuggiolini, Giacomucci Espulsi al 92' Jobe



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2023 alle 20:08 sul giornale del 25 settembre 2023 - 98 letture






qrcode