utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

La Regione Marche lancia il bando ‘Servizi digitali integrati’: 7 milioni di euro per i Comuni

4' di lettura
58

“Ringrazio il Ministro Tajani per l’attenzione che anche in questa occasione ha voluto rivolgere alla nostra regione - ha dichiarato Aguzzi - con la presenza dello stand istituzionale vogliamo rilanciare questa attenzione a tanti potenziali visitatori. Con la presenza al Meeting di Rimini vogliamo dare l’opportunità ai tanti visitatori della Fiera di poter conoscere di più le Marche non soltanto per la cultura, le tradizioni, l’enogastronomia, la natura, l’arte, la musica e la spiritualità ma anche per le esperienze uniche da vivere su tutto il territorio. Da qui infatti si possono raggiungere facilmente in poco più di un’ora di macchina, tutti i luoghi di interesse turistico più suggestivi, dalle città d’arte e i borghi storici, ai Monti Sibillini”.

«L’intento – ha spiegato l'assessore regionale alla Digitalizzazione Andrea Maria Antonini questa mattina nel corso di una conferenza stampa - è diffondere la crescita digitale su tutto il territorio, composto di tanti poli urbani di medie e piccole dimensioni, realtà diffuse che attraverso la tecnologia hanno la possibilità di integrarsi e competere con altre località, metropolitane e nazionali, superando i confini fisici e annullando le distanze». Paradigma di riferimento è quello del 'Borgo Digitale Diffuso', «una nuova visione del territorio – ha proseguito Antonini - basata sulla sinergia tra i suoi ecosistemi e sull'impiego di metodi e strumenti avanzati del settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, quali leve economiche di promozione rilancio, di coesione e di trasformazione del proprio tessuto. In questa contesto si inserisce il “Bando Servizi Digitali Integrati”, rivolto ai Comuni delle Marche, che destina ai beneficiari, circa 155 quelli stimati, 45mila euro a sostegno di soluzioni innovative in grado di favorire la trasformazione digitale dei sistemi locali; per le imprese e i cittadini al fine di migliorare l’accessibilità e l’efficienza dei servizi pubblici; per la raccolta e messa a sistema di contenuti e servizi digitali e per la valorizzazione dei territori dal punto di vista turistico”.

I Comuni marchigiani che intendono realizzare un progetto di investimento sul territorio della Regione Marche in forza delle agevolazioni previste PR FESR 21-27 dovranno presentare, unitamente alla domanda di aiuto, una specifica proposta progettuale che illustri i servizi ed i contenuti digitali da realizzare. I progetti devono risultare coerenti con la strategia ATDM 21-27 (Agenda per la TRASFORMAZIONE DIGITALE 2021-2027 “DigitalizziAMO LE MARCHE). L’entità del contributo pubblico è pari al 100% delle spese ammissibili sostenute dal singolo beneficiario, fino ad un massimo di € 45.000,00.
L'ambito principale è quello della promozione e valorizzazione economica del territorio integrata con il Digital Hub Marche (DHM), una piattaforma regionale per la raccolta di tutte le informazioni condivise da enti e organizzazioni in ottica multi-settoriale (commercio, artigianato, turismo, agricoltura, etc.), sia mediante conferimento manuale, sia attraverso procedure per l'interoperabilità tra sistemi applicativi. I Comuni potranno proporre itinerari tematici, eventi live, vetrine digitali e iniziative di turismo esperienziale e didattico che saranno poi messi in rete e resi fruibili in un circuito che include anche soggetti operanti a livello interregionale e nazionale. La piattaforma DHM viene infatti attualmente utilizzata per l'interscambio automatizzato di contenuti dai sistemi regionali letsmarche.it (turismo ed enoturismo) al portale nazionale Italia.it.
Le proposte potranno riguardare, secondariamente, anche l'ambito dei servizi di e-government, con iniziative e progetti per lo sviluppo di città intelligenti (big data, elaborazione dati, internet delle cose, realtà aumentata e virtuale) e di soluzioni interattive e di contatto evoluto tra cittadini e PA per la semplificazione amministrativa.
Le agevolazioni previste dal bando saranno concesse mediate lo strumento del “voucher” (inteso come contributo erogabile in unica tranche a saldo), attivato tramite procedura valutativa a graduatoria.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DOMANDA - La domanda di finanziamento dovrà obbligatoriamente essere presentata tramite il sistema informatico SIGEF (https://sigef.regione.marche.it) pena l’esclusione. La domanda di agevolazione deve essere presentata dal 30° giorno successivo alla pubblicazione sul BUR (27/07/2023) dell’atto di approvazione del bando fino al 120° giorno, ovvero: - Presentazione domanda dal 26/08/2023 - Scadenza presentazione domanda il 24/11/2023 ore 12.00.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-08-2023 alle 09:38 sul giornale del 28 agosto 2023 - 58 letture






qrcode