utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Al via giovedì 24 agosto il festival sulle orme del Cusanino

3' di lettura
130

Ancora più ricco il programma di appuntamenti allestito per la rassegna del 2023 con concerti, conferenze e la Masterclass di perfezionamento.

Filottrano è pronta ad immergersi nella suggestiva atmosfera barocca. La città è già addobbata per il festival sulle Orme del Cusanino, la rassegna musicale, diretta dal maestro Antonio Pirozzi, che ricorda Giovanni Carestini. La voce bianca del Settecento calcò i più importanti palcoscenici dell’epoca impressionando per il suo timbro ineguagliabile e la forte presenza scenica. Giunto alla nona edizione il festival anche quest’anno proporrà un cartellone di altissimo livello con la presenza di artisti di chiara fama che dal 24 al 31 agosto si esibiranno per rendere omaggio all’illustre filottranese.

l’Ensemble Aurora che suonerà brani di Sirmen e Nardini. Il gruppo, fondato nel 1986, ha basato la ricerca della propria emissione sonora sulla caratteristica più costante dell’estetica sei-settecentesca: l’imitazione della natura, e quindi della voce umana, con le sue dinamiche, pronunce e articolazioni. Venerdì 25 torna a grande richiesta l’Orchestra fiati di Ancona che si esibirà in piazza Cavour, davanti al palazzo del comune, proponendo un repertorio variegato che andrà dal classico al pop. Sabato 26 invece si ritorna a San Francesco per una serata dedicata alle arie e autori dell’epoca del Carestini con l’Orchestra barocca del Cusanino e Raffaele Pe, uno dei controtenori più apprezzati sulla scena internazionale. Intelligenza interpretativa, bellezza del suono, virtuosismo tecnico sono le doti riconosciutegli dalla critica in modo unanime. Domenica 27 in piazza Dante sarà invece la volta dei Musici Italiani con Elisa Maria Mannucci al violino e Marco Pelliccioni al clarinetto, diretti dal maestro Damiana Natali. Verranno suonati brani di Vivaldi, Corelli, Pergolesi, G. F. Haendel, Marcello e Albinoni. Lunedì 28, sempre in piazza Dante, si esibirà il Quintetto d’archi dell’Accademia dorica, mentre martedì 29 toccherà al Seem Sax Quartet con un programma che spazierà dal barocco alle musiche da Oscar di Ennio Moricone. Per l’occasione si esibiranno le ballerine di Dazarte Revolution, la scuola di danza filottranese diretta da Valentina Di Sante. Mercoledì 30 si ritorna al programma classico con l’ensemble Accademia dorica e i docenti e allievi del corso di perfezionamento. Per tutta la settimana del festival si terrà infatti la tradizionale Masterclass con la partecipazione stroardinaria di rinomati maestri a livello internazionale. Giovedì 31, per il gran finale della rassegna, toccherà all’ensemble da camera “Opera Prima”, con Federico Guglielmo al violino, Lorenzo Feder al clavicembalo e Cristiano Contadin alla viola da gamba e direzione.

Vale quindi la pena venire a Filottrano per trascorrere delle serate con la grande musica barocca nelle più suggestive location della città del Cusanino che quest’anno celebra anche un altro figlio illustre: l’esploratore Giacomo Costantino Beltrami, di cui ricorrono I 200 anni dalla scoperta delle sorgenti del Mississipi. E’ stato allestito anche un ricco programma di eventi collaterali: venerdì 25 agosto, alle 18:30, presso la sala grande del Comune si terrà l’incontro con la Nazione Lakota Sioux: “L’uomo dall’ombrellino rosso e il suo legame speciale con la città di Filottrano”, mentre sabato 26 con Franco Battaglia, già docente di Chimica Fisica all’Università di Roma e Modena, verrà trattato il tema “Ma com’era il clima al tempo del Cusanino?” - La questione climatica e la politica energetica”.

Il programma completo della rassegna è consultabile anche sui profili Instagram e Facebook Festival musicale "Sulle orme del Cusanino", tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito, tutti i concerti inizieranno alle 21:30.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-08-2023 alle 16:39 sul giornale del 21 agosto 2023 - 130 letture






qrcode