utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CRONACA
articolo

Sirolo: Individuati i responsabili della rissa tra giovani, tra i responsabili 4 giovani di Castelfidardo

1' di lettura
1394

carabinieri

Sono stati identificati 4 dei ragazzi, tutti poco più che maggiorenni, che 5 giorni fa presero parte ad una rissa nel centro di Sirolo. I giovani, tutti di Castelfidardo non potranno più entrare nel comune di Sirolo e Numana

È stata una rissa tra bande al limite del regolamento di conti quella avvenuta nella serata di martedì scorso nel pieno centro di Sirolo. Era l'una di notte quando nel tranquillo borgo turistico scoppiava la violenza tra i due gruppi, uno locale e un venuto da Castelfidardo. Minacce e insulti per poi passare alle vie di fatto sotto gli occhi dei testimoni esterrefatti. La rissa si consumava in pochi attimi e i responsabili, tutti giovanissimi, si disperdevano prima dell'arrivo delle forze dell'ordine.

In molti avranno pensato di averla fatta franca, ma di altro avviso erano i Carabinieri della tenenza di Stazione di Numana, che si mettevano sulle tracce della babygang. I risultati non mancava ad arrivare e venivano identificati almeno 4 dei partecipanti alla rissa. Si tratta ragazzi poco più che maggiorenni, residenti a Castelfidardo, riconosciuti come autori, all'interno del parapiglia, di un aggressione in particolare, ai danni di un ragazzo di Sirolo.

I 4 sono saranno giudicati per le condotte gravemente lesive dell’ordine e della sicurezza pubblica e sono stati invitati a rientrare nel comune di residenza e a non portarsi a Sirolo e Numana, rispettivamente per un anno- tre di loro- ed un quarto, già colpito da F.V.O. anche da Ancona per fatti analoghi, per due anni, in considerazione della reiterazione di condotte violente.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Osimo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereOsimo oppure aggiungere il numero 320.7096249 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereosimo o cliccare su t.me/vivereosimo.


carabinieri

Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2023 alle 18:30 sul giornale del 14 agosto 2023 - 1394 letture






qrcode