utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > LAVORO
comunicato stampa

Tribuzio Marche Osimo: dalla Fit Cisl un allarme, è una brutta telenovela sulla pelle dei lavoratori

2' di lettura
2022

autista pullman

La situazione della ditta “Tribuzio”, affidataria dopo gara del servizio urbano del Comune di Osimo, si è trasformata in una soap opera lunghissima in cui le puntate, invece di far intravedere un lieto fine, tendono a trasformarsi in un vero dramma per chi lavora.

La Fit Cisl, che segue i dipendenti della Ditta, ha raccolto le testimonianze di chi, per i mesi di marzo e aprile, non ha visto pagato lo stipendio. Addirittura la ditta trattiene anche le quote dovute al fondo pensione Priamo, senza, a quanto ci risulta, poi averle versate al fondo stesso.

La Fit Cisl ha già chiesto, come successo in passato per altri casi analoghi in altre realtà, la surroga del Comune (ultima richiesta il 03 Maggio u.s.), vale a dire un intervento diretto dell’Ente per quanto dovuto agli operatori. Ciò è stato rifiutato in data 18 Maggio 2023, ma, da quanto a noi risultante, il Comune avrebbe provveduto al pagamento dei mesi mancanti in data antecedente. Da ciò si evince che la risposta alla rappresentanza dei lavoratori sarebbe arrivata dopo il pagamento stesso. Ma, ad oggi, nulla è stato accreditato ai dipendenti.

Sempre con decorrenza 3 Maggio le oo. ss. Hanno chiesto un incontro all’amministrazione comunale di Osimo, ma, a tutt’oggi, la stessa non si è degnata nemmeno di dare un riscontro.

Da quanto ad ora scritto siamo veramente increduli per il fatto che nessun Ente intervenga in nostro aiuto, considerando che gli operatori stanno svolgendo un servizio pubblico essenziale con la massima scrupolosità e il massimo impegno.

La questione è diventata veramente non più sopportabile in quanto chi lavora deve essere retribuito giustamente e regolarmente.

Vista la situazione attuale e l’andazzo che si profila purtroppo dopo tanta (troppa) pazienza, ci vediamo costretti a far intervenire gli Enti preposti, e, probabilmente, si adiranno le vie legali.



autista pullman

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2023 alle 07:27 sul giornale del 27 maggio 2023 - 2022 letture






qrcode