utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Salone del Libro di Torino, inaugurata la XXXV edizione e lo stand della Regione Marche

3' di lettura
32

Latini: “Impegno per la valorizzazione della cultura e delle tradizioni del territorio” Biondi: “Decine le pubblicazioni degli editori marchigiani che racconteranno la nostra regione”

È stata inaugurata, a Torino, la XXXV edizione del Salone internazionale del Libro, la più importante manifestazioni italiana nel settore dell’editoria. Al Lingotto Fiere, dal 18 al 22 maggio, un fitto programma di incontri, appuntamenti e dibattiti animerà gli spazi espositivi che promuoveranno la lettura e la cultura editoriale. La Regione Marche è presente con uno stand istituzionale della Giunta e dell’Assemblea legislativa che è stato inaugurato dall’assessore regionale alla Cultura Chiara Biondi e dalla consigliera segretaria dell’Ufficio di presidenza Micaela Vitri. Particolarmente ricco è anche il calendario degli appuntamenti che animeranno lo spazio regionale. Ospiterà 29 case editrici marchigiane, 27 enti e associazioni del settore, 102 presentazioni, 65 libri proposti al grande pubblico del Salone, 40 promozioni di festival, mostre, premi e progetti editoriali. “Numeri importanti e significativi che denotano la vitalità di un settore particolarmente importante del panorama culturale marchigiano – ha commentato l’assessore Biondi – Dal nostro stand passeranno decine di pubblicazioni degli editori marchigiani che valorizzano le innumerevoli e qualificate attività che vengono attuate sull’intero territorio. Parleremo anche dei progetti che caratterizzeranno l’anno in corso, dei grandi eventi culturali in programma, delle celebrazioni di personaggi illustri, come quelle di Gaspare Spontini, dell’artista Luigi Bartolini e del grande architetto Luigi Vanvitelli. Il tema scelto dal Salone 2023 attraverso lo specchio è quello delle reti: un asse strategico su cui stiamo investendo anche nelle Marche per ridurre la frammentazione che troppo spesso svantaggia la nostra realtà culturale. Una sintonia di strategie che ci consentirà di parlare delle aggregazioni che possono mantenere le tracce identitarie dei nostri territori, rafforzandone il racconto con modalità originali”. La presenza dell’Assemblea legislativa al Salone di Torino – ha dichiarato a margine il presidente del Consiglio regionale Dino Latini - sta a riaffermare un grande impegno per la valorizzazione della cultura e delle tradizioni del nostro territorio. Impegno che intendiamo incrementare proponendo un’offerta sempre più diffusa e qualificata dei Quaderni del Consiglio regionale, permettendo una conoscenza ampia dell’inestimabile patrimonio conservato nella nostra biblioteca, dando vita a nuovi progetti che troveranno concretizzazione nel prossimo autunno e che avranno l’obiettivo di coinvolgere scuole e nuovi scrittori, attivando un confronto a tutto campo. Dal Salone di Torino avviamo un cammino che sarà ricco di iniziative e appuntamenti su tutto il territorio marchigiano”. Il programma della prima giornata del Salone ha risentito dei ritardi nei collegamenti dovuti all’alluvione nell’Italia centrale. Lo stand delle Marche ha comunque proposto tutte le 17 iniziative previste, tra le quali spiccano “Ancona filosofica”; le “Origini della carta e della civiltà europea”; il “Mago Verdicchio”; la “Mostra del libro per ragazzi di Vallefoglia”, giunta alla 44a edizione; una lettura dei Canti di Giacomo Leopardi.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2023 alle 10:40 sul giornale del 20 maggio 2023 - 32 letture






qrcode