utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Loreto: l'attività dell'ospedale di comunità in fase di potenziamento

2' di lettura
192

I numeri delle prestazioni effettuate nell'ultimo anno siono in crescita e attualmente sono in fase di implementazione. La UO Radiologia con la dotazione di un nuovo ecografo, le cure intermedie con la realizzazione di una ulteriore ala di degenza e la realizzazione della casa di comunità’.

Ospedale di Loreto sempre più punto di riferimento per il territorio. Da diversi mesi sono in crescita i dati di attività del nosocomio lauretano. A testimoniarlo ci sono i numeri dell’attività ambulatoriale infermieristica con oltre 5300 prestazioni annue per utenti che afferiscono dai comuni limitrofi (ad esempio la terapia iniettiva, marziale, medicazioni, trasfusioni ematiche, gestione della patologia sclerodermica, gestione accessi vascolari, nutrizione parenterale…). Stesso dicasi per l’attività della UOC Odontostomatologia e Chirurgia Orale per il 2022 che ha effettuato oltre 1000 prestazioni totali nonché l’attività di protesi sociale che si esplica attraverso erogazione di visite specialistiche a pazienti fragili. Il Punto di Assistenza Territoriale (PAT) altresì vanta oltre 9000 prestazioni complessive annue per diversa tipologia di utenza (pazienti instabili, gestione della cronicità, codici non di gravità, piccola traumatologia, gestione delle ferite lacerocontuse…) e capta le richieste del comprensorio. Per quanto riguarda il servizio di Cure Intermedie, a supporto dell’attività di degenza già presente, è previsto per i giorni 10 e 11 maggio il trasloco della FKT (fisiokinesiterapia) al piano inferiore. E' imminente infatti l’inizio dei lavori per l'attivazione di ulteriori 11 posti letto per la gestione del paziente fragile sul territorio. Inoltre, sempre nell’ottica della vicinanza al territorio e alla gestione delle visite ambulatoriali, a seguire sono previsti i lavori per una nuova palazzina che sarà denominata “Casa della Comunità” come previsto dalla Missione 6 del PNRR nella quale troverannno posto i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, medici specialisti e infermieri di famiglia e comunità e altri professionisti della salute. Tale struttura diventerà punto di riferimento continuativo per la popolazione e permetterà di garantire la presa in carico della comunità di riferimento. Infine, da rilevare il nuovo acquisto a favore della Unità Operativa di Radiologia che consentirà una ulteriore implementazione della tipologia di prestazioni eseguite presso la Radiologia stessa grazie all'acquisizione dell'ecografo acquistato col PNRR. Si è attualmente in attesa di espletamento di gara per acquistare anche un mammografo con CESM per eseguire le mammografie con mezzo di contrasto.

“Si tratta – spiega Nadia Storti, Commissario AST Ancona – di una serie di attività che favoriscono l’accesso degli utenti e la loro presa in carico principalmente sul territorio considerando che spesso si tratta di pazienti con polipatologia e fragilità. La struttura accoglie questa tipologia di utenza nell’ottica della vicinanza e della territorialità e anche gli operatori che vi lavorano si dimostrano favorevoli e propositivi alle iniziative intraprese”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2023 alle 18:51 sul giornale del 11 maggio 2023 - 192 letture






qrcode