utenti online

Atletica: Fermo, Di Marco oltre i 60 nel disco

3' di lettura 11/05/2023 - Primato stagionale per l’ascolano con 60.10 nel meeting assoluto, il martellista Olivieri a 69.54. Tanti record personali per i giovani marchigiani.

Nuovo appuntamento della stagione outdoor a Fermo per il meeting assoluto di inizio maggio con molti atleti di spessore, alcuni dei quali provenienti anche da fuori regione, valido come fase di qualificazione per le finali nazionali dei campionati di società. Nelle due giornate di gara, favorite dal sole e dal clima primaverile, in evidenza i lanciatori: l’ascolano Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) scaglia il disco a 60.10 siglando il primato stagionale mentre si migliora il non ancora ventenne Massimo Ciferri (Sport Atl. Fermo) con 43.51. Sulla pedana del martello Giorgio Olivieri, sangiorgese dei Carabinieri, arriva a 69.54 dopo il recente 70.62 di Ascoli Piceno, in attesa della fase centrale della stagione. Buone misure anche nella gara del giavellotto, dove l’anconetano Gianluca Tamberi (Athletic Club 96 Alperia) vince con 62.37 e al femminile Gaia Ruggeri (Atl. Fabriano) avvicina il suo primato con 43.57.
Nella velocità si aggiudica i 100 metri con il tempo di 12.28 (+1.1) la sprinter Giada Bernardi (Sef Stamura Ancona) eguagliando il record personale, davanti a Klaudia Brillarelli (Sport Atl. Fermo, 12.40) e Elvira Yebarth (Sport Atl. Fermo, 12.49), per poi conquistare il successo anche nei 200 con 25.30 (-1.3). In risalto nel giro di pista la junior Virginia Bancolini (Sef Stamura Ancona), azzurrina degli 800 che scende a 57.84 nei 400 per demolire il primato personale di 58.64 stabilito a Fabriano lo scorso anno. Nei 1500 metri Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata, 4:42.83) supera la compagna di squadra Sofia Romagnoli (4:56.63). Bel risultato del Team Atletica Marche nella staffetta 4x100 che con Alessandra Rivellini, Valentina Natalucci, Greta Luchetti e Martina Cuccù ferma il cronometro a 48.51 nella manifestazione organizzata dalla Sport Atletica Fermo.
Sprint molto combattuto anche al maschile: nei 100 metri Mattia Rinaldi (Atl. Fano Techfem) si impone in 11.00 (+0.8) su Matteo Angeloni (Sport Atl. Fermo, 11.08). È Michele Ferracuti (Sport Atl. Fermo) a tagliare per primo il traguardo nei 200 metri in 22.32 (-0.2) precedendo Jacopo Coppari (Atl. Fabriano, 22.50) e Eric Daniel Tentu (Grottini Team Recanati, 22.52). Nei 400 metri scende sotto la barriera dei 50 secondi Alex Ebuka Chuks (Sef Stamura Ancona) con il tempo di 49.85. Primato personale nei 110 ostacoli per Sebastiano Compagnucci (Atl. Avis Macerata) che vince la gara in 15.49 (+0.6) mentre nei 10.000 di marcia Alessandro Tanoni (Cus Macerata) chiude con 47:26.57.
Nel lungo l’ostacolista Martina Cuccù (Team Atl. Marche) salta a 5.71 (-1.3) seguita da Elisa Ripari (Atl. Ama Civitanova; 5.39, -0.7). Buona anche la prova delle juniores Ambra Compagnucci (Atl. Avis Macerata) che supera il personale outdoor di 1.68 nel salto in alto e di Rachele Tittarelli (Atl. Avis Macerata) salita a 3.40 nell’asta. Altri giovani si mettono in luce come Mattia De Angelis (Asa Ascoli Piceno) nel triplo con la misura di 14.23 (-1.5), l’osimano Filippo Iurini (Team Atl. Marche) sui 400 ostacoli in 55.81 e l’allievo Luciano Carallo (Collection Atl. Sambenedettese), 4:06.77 nei 1500 metri. In tre a 1.92 nell’alto maschile: oltre a Lorenzo Falappa (Team Atl. Marche) anche Alfredo Salvo Santone (Sef Stamura Ancona) e Riccardo Cozzolino (Atl. Civitanova), entrambi classe 2005, che migliorano il personale.

TUTTI I RISULTATI: https://www.fidal.it/risultati/2023/REG31835/Index.htm


Nazzareno Di Marco (archivio Grana/FIDAL):






Questo è un articolo pubblicato il 11-05-2023 alle 18:19 sul giornale del 11 maggio 2023 - 54 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, territorio, attualità, gare, atleti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d8mf





logoEV
logoEV
qrcode