utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Castelfidardo: la salvezza è tua

4' di lettura
82

Il Castelfidardo batte il Fabriano Cerreto e rimane in Eccellenza. Al termine di un match vibrante i fidardensi piegano i cartai per 2-1 conquistando così la salvezza diretta a conclusione di una stagione intensa. Un successo di un collettivo giovane ma capace di esaltarsi e uscire dalle difficoltà, guidato dalla mano sapiente di mister Marco Giuliodori. I fisarmonicisti sono riusciti così a evitare i play-out all’ultima curva e a cogliere la meritata e agognata salvezza.

Difesa rivoluzionata per mister Giuliodori che inserisce tra gli undici titolare De Min, complice le due squalifiche di Bandanera e Ruiz, mentre mister Flavio Destro perde Barilaro nel riscaldamento e inserisce al suo posto Capristo. Castelfidardo carico gia' dai primi istanti di gara, con Crescenzi scalda i guantoni a Santini su calcio di punizione dai 20 metri. Ancora biancoverdi pericolosi all'8' con Braconi che da posizione defilata impensierisce Santini che chiude sul primo palo. Al 14' tocca a Francesconi a mettere la palla al centro con Braconi che di testa anticipa la difesa ma la sua conclusione e' troppo centrale. Fabbri sfiora l'eurogol al 24' dalla meta' campo col suo sinistro che al volo centra il sette. I biancoverdi sono padroni del campo mentre il Fabriano Cerreto e' troppo rinunciatario, cosí i fidardensi continuano a spingere. Cognigni prima sfiora il gol al 26' poi, dopo due minuti, su un'azione simile batte Santini con un rasoterra chirurgico su cui l'estremo difensore tenta l'intervento senza successo. Primo tempo che si chiude con il meritato vantaggio per i padroni di casa che hanno creato diverse occasioni, sfruttando un atteggiamento non del tutto aggressivo da parte del Fabriano Cerreto che si è fatto vedere dalle parti di David solo nelle battute finali della prima frazione, in un’uscita provvidenziale su un traversone pericoloso di Stortini e su un colpo di testa ravvicinato di Bezziccheri. Un 1-0 che si può considerare anche stretto per le occasioni create da parte della squadra di mister Giuliodori.

All’alba del secondo tempo, bella sgroppata di Braconi che scarica su Ristovski ma il suo tiro a giro finisce alto di un paio di metri. Prima vera occasione pericolosa degli ospiti al 50’, con Caprisco che crossa dalla destra, Bezziccheri colpisce di testa e David si supera, per ben due volte, visto che sulla palla vagante è Gabrielli di rovesciata a trovare ancora il portiere pronto. Sul capovolgimento di fronte è Ristovski di testa ad impensierire Santini bravo a trovare la deviazione. Portieri protagonisti in questo secondo tempo molto più equilibrato col Fabriano Cerreto che spinge sull’acceleratore, mentre il Castelfidardo è pronto a colpire in ripartenza. Al 63’ Gubinelli cade a terra dentro l’area di rigore con De Min che si fa anticipare dall’attaccante: rigore rivedibile, dal dischetto si presenta Bezziccheri che non sbaglia dagli undici metri per l’1-1. Il Castelfidardo tenta il tutto per tutto con Goma che entra al posto di un comunque positivo Francesconi. Le due squadre cercano la vittoria nelle ultime battute e il cambio di mister Giuliodori si rivela azzeccato: il francese è protagonista di un dribbling in area, mette una palla solo da spingere dentro con Ristovski che anticipa tutti per il 2- 1 fidardense all’85’. Nel finale concitato viene espulso il neo entrato Paoletti per doppia ammonizione, con un Goma in grande spolvero che lo costringe al fallo tattico per fermare una ripartenza pericolosa. Il Castelfidardo chiude in superiorità numerica e si aggiudica la salvezza diretta con una vittoria tanto importante quanto meritata contro il Fabriano Cerreto che retrocede direttamente in Promozione.

“Ho sempre creduto in questa salvezza fin dal primo giorno, anche se sapevo sarebbe stata difficile – commenta mister Marco Giuliodori – Desidero ringraziare i ragazzi perché hanno fatto qualcosa di straordinario, visto che oggi siamo riusciti a cogliere la salvezza diretta senza passare dai play- out nonostante le difficoltà iniziali che abbiamo avuto. Oggi avevamo solo un risultato a disposizione per cercare di evitare i play-out e siamo partiti subito forte, con l’intenzione di vincere questa sfida. Dopo il vantaggio sapevamo che ci sarebbe stato il ritorno del Fabriano Cerreto, sia dal punto di vista fisico che nervoso, e il rigore ha riaperto tutto. Il finale è stato apertissimo e ho cercato di inserire più giocatori in avanti perché il pareggio non ci sarebbe servito e nel finale è arrivato questo gol meritato”.

CASTELFIDARDO – FABRIANO CERRETO 2-1 (1-0 pt)

CASTELFIDARDO: David, Coppi, Fabbri, Francesconi (73' Goma), Fabiani, De Min, Crescenzi (84' Suarato), Guella, Braconi, Ristovski (89' Galli), Cognigni (92' Testa) A disp. Niccolini, Strologo, Gatto, Fermani All. Giuliodori

FABRIANO CERRETO: Santini, Stortini (69' Paoletti), Carnevali, Nunzi (89' Franconi), Lucarino, Lispi, Capristo, Gabrielli, Bezziccheri, Magnanelli (61' Carmenati), Gubinelli A disp. Bruni, Useini, Potea, Santinelli, Mulas, Barilaro All. Destro

Arbitro: Alessio Ercoli di Fermo

Reti: 28' Cognigni, 64' Bezziccheri (rig)., 86' Ristosvki

Note: Ammoniti Nunzi, Braconi, Paoletti, Ristovski Espulso al 94' Paoletti per doppia ammonizione



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-05-2023 alle 11:09 sul giornale del 01 maggio 2023 - 82 letture






qrcode