utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'

A Casa Hermes Pasqua speciale con Monsignor Dal Cin

2' di lettura
260

La Struttura accoglie come ormai da tradizione l’Arcivescovo di Loreto per la celebrazione della festività della Resurrezione: “Questa tradizione, la presenza dell’arcivescovo, sta ad indicare il riconoscimento da parte sua della grande importanza del servizio sociale che noi offriamo”, ha detto il Presidente della Fondazione Opere Laiche Lauretane e Casa Hermes Federico Guazzaroni

A Casa Hermes ancona una Pasqua all’insegna della spiritualità e della condivisione di sentimenti grazie anche alla presenza dell’Arcivescovo Monsignor Dal Cin: si sta respirando un’atmosfera di festosa quiete, pace e comunione fortemente affettiva, tra i circa cento ospiti della struttura di riposo per anziani Casa Hermes, per la visita programmata nella giornata di Pasqua da parte dell’Arcivescovo delegato pontificio per il Santuario della Santa Casa di Loreto. Il quale intorno alle ore 9 di domenica sarà un ospite speciale per un saluto altrettanto speciale, che riguarderà non solo la comunità dei residenti (età media 87 anni, per l’80% donne), ma anche il personale. “Sì, sarà un’occasione davvero speciale ma nel contempo tradizionale, che si ripete ogni anno e che ci onora. Monsignor Dal Cin è legato profondamente a tutti noi e ad ogni Pasqua e Natale lo sentiamo davvero come uno di noi, perché viene sempre in visita qui nell’edificio di via Marconi 21 a Loreto – sottolinea Federico Guazzaroni, presidente della Fondazione Opere Laiche Lauretane e Casa Hermes – Questa tradizione, la presenza dell’arcivescovo, sta ad indicare il riconoscimento da parte sua della grande importanza del servizio sociale che noi offriamo, e la collaborazione forte e reciproca che da sempre esiste tra la nostra Fondazione e l’istituzione religiosa di Loreto”. “Si tratta inoltre di una attestazione della vicinanza di Monsignor Dal Cin ai nostri ospiti - aggiunge Guazzaroni - che nella vita hanno dato tantissimo alla società e al bene comune, molti di loro hanno ad esempio lavorato nel settore dell’Istruzione e della Sanità, e che ora per l’età avanzata sono sì soggetti fragili, ma questa fragilità viene compensata dalla appassionata professionalità del nostro operato, ecco, il tutto suggellato dalla presenza dell’arcivescovo”. Monsignor Dal Cin si tratterrà con questo gruppo particolare di fedelissimi una quarantina di minuti nella hall adiacente alla Cappella religiosa, per poi recarsi a celebrare la Santa Messa in Basilica. Una quarantina di minuti in cui ricorderà il significato della Pasqua Cattolica, e si intratterrà con gli inquilini di Casa Hermes, in un ideale abbraccio che coinvolgerà anche alcuni parenti, presenti per l’occasione, in un clima augurale di famiglia allargata.



Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2023 alle 16:27 sul giornale del 08 aprile 2023 - 260 letture






qrcode