utenti online

Atletica: Fermo, prime sfide nella sagione all'aperto

3' di lettura 04/04/2023 - Più di 800 atleti-gara nel Trofeo Città di Fermo vinto dai padroni di casa della Saf. Nel martello il campione italiano Olivieri riparte da 71.88.

Al via la stagione su pista all’aperto per l’atletica delle Marche con il Trofeo Città di Fermo, arrivato all’edizione numero 28 e valido quest’anno come prima tappa del campionato di società per le categorie assoluti, under 23 e allievi. Più di 800 atleti-gara in un evento che vede subito cifre notevoli di partecipazione, mentre il successo nella classifica a squadre va ai padroni di casa della Sport Atletica Fermo davanti alla Collection Atletica Sambenedettese e all’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti. A livello individuale non mancano risultati di spicco a cominciare dalla prestazione del sangiorgese Giorgio Olivieri (Carabinieri), campione italiano invernale del martello che lancia l’attrezzo a 71.88 con il secondo posto di Gregorio Giorgis (Atl. Avis Macerata, 60.33).
Nel disco 39.74 per Massimo Ciferri (Sport Atletica Fermo) che si aggiudica anche il peso con il record personale di 13.81 superando Francesco Piccinini (Sef Stamura Ancona, 13.18). Tra gli allievi la spunta il campione italiano indoor Mattia Pasquetti (Atl. Libertas Città di Castello) con 15.79, seguito a 15.27 dal compagno di squadra Augusto Cecchetti che invece fa suo il disco allievi con la misura di 44.97. Nel martello vinto da Pasquetti con 49.75, si migliora Emanuele Messi (Atl. Ama Civitanova) che allunga a 43.51. Al femminile nel peso 10.33 per la junior Hannah Grace Birnbaum (Pesaro Athletic Field).
In pista nei 100 metri l’allievo Alexandro Virgili (Sport Atletica Fermo) si impone in 11.41 (-1.5) sullo junior e compagno di squadra Alessio Fabiani (11.57), tra le donne è Klaudia Brillarelli (Sport Atletica Fermo) ad avere la meglio in 12.52 (0.0). Sempre nello sprint, l’allievo Manuel Bacciaglia (Atl. Senigallia) vince in 53.89 sui 400 dove al femminile primeggia Lucia Cantergiani (Self Atl. Montanari Gruzza Reggio Emilia) in 57.03. Per il mezzofondo nei 1500 successo di Giacomo Fedeli (Cus Camerino) in 4:16:79 e dell’allieva Martina Trisolino (Atl. Fano Techfem, 5:33.42). Nei 400 ostacoli 1:05.45 della junior Sofia Straccia (Collection Atl. Sambenedettese) e tra gli under 18 esordio sulla distanza per Matteo Ghergo (Team Atl. Marche), bronzo tricolore cadetti nella scorsa stagione, con 59.89.
In evidenza nel lungo maschile Lorenzo Falappa (Team Atl. Marche) che salta 6.59 (+0.0), a pochi centimetri l’allievo Valentino Bilardo (Sport Atletica Fermo) atterrato a 6.54 (-0.6) e nella competizione femminile Eleonora Fazi prevale con 5.30 (+0.0). Il triplo maschile va a Matteo Angeloni (Sport Atletica Fermo) con la misura di 13.87 (-0.3). In gara anche gli atleti Fisdir nei 50 metri che vanno a Eleonora Rossi in 14.25, mentre è Luca Sbrolla a trionfare negli 80 in 11.78, con il secondo posto di Nicola Carletti in 12.08.
Tante sfide anche per i più giovani con diversi risultati importanti: Caroline Escobar (Sport Atletica Fermo) conquista gli 80 cadette in 10.32 (-1.3) e poi corre l’ultima frazione nella staffetta 4x100 che vede impegnate anche le compagne di club Alessia Cudini, Sofia Cardinali e Martina Maranesi per chiudere in 50.77. Nell’alto cadette ancora al successo Elena Marchionni (Collection Atletica Sambenedettese) con 1.60.

TUTTI I RISULTATI: https://www.fidal.it/risultati/2023/REG31318/Index.htm






Questo è un articolo pubblicato il 04-04-2023 alle 12:13 sul giornale del 04 aprile 2023 - 32 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, territorio, gare, altleti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d16F





logoEV
logoEV
qrcode