utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Bordoni (Liste Civiche): "serve il by pass su Padiglione"

2' di lettura
152

La capogruppo in Consiglio Comunale per le Liste Civiche: ”La strada è sempre più pericolosa e gli abitanti sono letteralmente strozzati dal traffico”.

Il tilt al semaforo di Padiglione sta provocando gravi problemi alla cittadinanza e agli automobilisti, tanto che si sono verificati altri due incidenti. Quella zona sta diventando una roulette russa, è grave che non si riesca a risolvere un problema che riguarda tutti gli abitanti della frazione e gli stessi automobilisti che percorrono quella strada. I residenti sono inoltre letteralmente strozzati dal traffico in aumento”, Monica Bordoni, capogruppo in Consiglio Comunale delle Liste Civiche, interviene sulla questione viaria che interessa Padiglione, lanciando un preciso e circostanziato sos.

“Esiste, tra l’altro, anche una soluzione, già prevista, la realizzazione di un by pass, fermo però in Provincia, già finanziato. Non si capisce perché non si blocchi questo strumento viario di fronte ad un problema sempre più critico, come appena dimostrato dai due incidenti accaduti. Occorre realizzare questo by pass che renda più fluido il passaggio dei mezzi, soprattutto quelli pesanti, considerando che, dopo la ripresa delle attività dell’interporto, i camion preferiscono l’uscita di Loreto Porto Recanati per passare poi attraverso le aree interne piuttosto che uscire ad Ancona sud e inserirsi nella galleria che li porta a nord. E’ una pratica ormai consueta che sta ingolfando il traffico su Osimo e sta soffocando gli abitanti della frazione”.

Ne ha per il sindaco Pugnaloni, la capogruppo Bordoni: “il primo cittadino pensava di cavarsela con la rotatoria della Linguetta che si è dimostrata assolutamente insufficiente. Specie negli ultimi tempi. Occorre pertanto che il sindaco si impegni con la Provincia per la realizzazione del by pass previsto. Del resto è già stata sottoscritta anche una convenzione con la Regione Marche. Non vedo perché rimandare ancora”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2023 alle 18:38 sul giornale del 30 marzo 2023 - 152 letture






qrcode