utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > SPETTACOLI
comunicato stampa

FORM, Diego Ceretta ed Eugenio Della Chiara con "Suono Italiano": prova generale aperta al pubblico a Osimo

2' di lettura
142

Proprio un anno fa, con un concerto dal titolo Suono Italiano la FORM otteneva uno strepitoso successo al tempio della musica, il Musikverein di Vienna.

Quest’anno l’Orchestra Filarmonica Marchigiana ripropone lo stesso titolo per un concerto affidato alla direzione di Diego Ceretta, con la partecipazione solistica del chitarrista Eugenio Della Chiara, incentrato su una nuova linea poetica che abbraccia l’antico e il moderno. Un affascinante percorso musicale lungo il Novecento italiano, con opere di Castelnuovo-Tedesco e Casella, introdotte da una composizione contemporanea di Carlo Galante, che rivivono in chiave moderna la gloriosa tradizione strumentale del nostro paese per connettersi, infine, al Pulcinella di Stravinskij, capolavoro nato dall’innamoramento del grande compositore russo per la musica di Pergolesi e dei suoi imitatori d’epoca.

Uno splendido concerto che potrà anche essere apprezzato durante le prove generali, in questa occasione aperte al pubblico. L’appuntamento con l’anteprima è giovedì 30 marzo, alle ore 21, al Teatro La Nuova Fenice di Osimo, mentre i concerti sono previsti in sequenza dal giorno successivo fino a domenica 2 aprile al Pergolesi di Jesi (ore 21), allo Sperimentale di Pesaro (ore 21, in collaborazione con Ente Concerti Pesaro) e al Gentile di Fabriano (ore 17).

Sul palco Diego Ceretta, nuovo Direttore Generale dell’Orchestra della Toscana nominato poche settimane fa. Milanese, 26 anni, è senza dubbio tra i giovani direttori italiani più promettenti della sua generazione, con una carriera in forte ascesa. Eugenio della Chiara, direttore artistico di “MU.N – Music Notes in Pesaro”, collabora assiduamente con compositori appartenenti a diverse generazioni – come Carlo Galante, Orazio Sciortino, Roberto Tagliamacco e Paolo Ugoletti – che gli hanno dedicato oltre una ventina di lavori solistici e da camera.

Il programma di Suono Italiano inizia con un’opera commissionata dalla FORM: Orfeo e le sirene, Ouverture concertante per chitarra e piccola orchestra di Carlo Galante, un dialogo appunto tra l’orchestra e uno strumento dal suono delicato ed insinuante, la chitarra, moderna trasfigurazione strumentale della mitica lira di Orfeo. Segue il Concerto per chitarra e orchestra n. 1 in re magg., Op. 99, di Mario Castelnuovo-Tedesco, un’opera che riesce ad incantare il pubblico di tutte le età per la perfetta commistione di levità italica e di temperamento ispanico. Si prosegue con Toccata, Bourrée et Gigue da Domenico Scarlatti, una piccola suite di tre sonate abilmente orchestrate da Alfredo Casella in modo da esplicitare la variopinta gamma dei colori strumentali e la molteplicità degli stili melodici così genialmente ricreate da Scarlatti nel suo magico clavicembalo-orchestra. Chiusura con Pulcinella, suite per orchestra di Igor Stravinskij, che rigenera in maniera sublime e geniale la musica di Pergolesi.

Biglietti al prezzo speciale di 5 euro per la prova aperta di Osimo. Info botteghino del Teatro: 071 7231797.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2023 alle 19:04 sul giornale del 29 marzo 2023 - 142 letture






qrcode