utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

L’Osimana in inferiorità numerica strappa un punto nel derby

3' di lettura
504

Pareggio a reti bianche tra Castelfidardo e Osimana. Il derby finisce con un punto a testa con i ragazzi di mister Roberto Mobili bravi a tenere il pari nonostante l’inferiorità numerica per 60 minuti, contro un Castelfidardo volenteroso. Una prestazione gagliarda per i “senza testa” che si confermano squadra solida, e unita, in qualsiasi circostanza.

Primo squillo ospite al 4’ con Braconi che si rende protagonista di due occasioni in rapida successione ma prima trova un Canullo reattivo poi non inquadra la porta di poco. L’Osimana inizia a prendere campo e cerca di proporsi in avanti: prima ci prova Bambozzi da calcio da fermo, non trovando la porta, anche se i giallorossi prestano il fianco alle ripartenze dei fidardensi. Al 18’ Braconi dà il “la” all’azione, Cognigni e Ristovski duettano con il croato che centra l’esterno del palo alla sinistra di Canullo. Il match si mantiene in equilibrio ma al 26’ arriva il primo episodio chiave del match: Alessandroni viene espulso per una gomitata ai danni di Ruiz. Aumenta il nervosismo in mezzo al campo con il gioco che diventa spezzettato. L’Osimana si difende con ordine anche se al 43’ il tiro cross di Fabbri chiama Canullo all’intervento con i pugni. Sul tramonto della prima frazione Scheffer si mette in proprio, brucia Fabbri sulla destra e fa partire un missile messo in corner da David. Dopo quasi cinque minuti di recupero si chiude la prima frazione a reti bianche.

Avvio di ripresa con Ristovski che chiama subito Canullo alla presa a terra. L’Osimana ci prova al 52’ con un sempre ispirato Scheffer ma la sua conclusione è facile preda di David. Proteste giallorosse per una trattenuta di Coppi, da cartellino, su Ruibal ma l’arbitro lascia correre. Minuto 54, si fa vedere la squadra di casa con Cognigni ma ancora una volta Canullo è attento e blocca senza patemi. I fidardensi tengono in mano il pallino del gioco, complice l’inferiorità numerica dei giallorossi, pur senza sfondare. Anzi i ragazzi di mister Mobili sfruttano al 66’ una palla ferma di Bambozzi con Patrizi che prende l’ascensore senza inquadrare la porta d’un soffio. Girandola di cambi da una parte e dall’altra per cercare di trovare un guizzo vincente. Il jolly lo cerca Cognigni che al 79’ con un tiro a giro sfiora il palo alla destra di Canullo. I “senza testa” stringono i denti, resistendo con tenacia ai tentativi dei padroni di casa, rischiando al 91’ su corner biancoverde con Pasquini che non trova l’impatto della sfera da buona posizione. Finisce 0-0.

«Siamo stati sempre bene in campo nonostante l’inferiorità numerica arrivata presto, nel primo tempo» dice a margine della sfida mister Roberto Mobili, tecnico giallorosso. «I ragazzi si sono sacrificati, ci hanno provato ed abbiamo avuto occasioni importanti» continua. «Questa è una squadra che sa stare bene in campo e che ha mantenuto la sua promessa ai tifosi di venire qui a Castelfidardo e fare la sua partita» aggiunge Mobili. Poi uno sguardo alla classifica: «le partite stanno finendo ma ce la giocheremo con tutti fino alla fine e solo allora tireremo le somme».

CASTELFIDARDO – OSIMANA 0-0

CASTELFIDARDO: David, Coppi (65’ De Min), Fabbri, Francesconi (65’ Galli), Fabiani (31’ Bandanera), Ruiz, Guella, Fermani (73’ Pasquini), Braconi, Ristovski (85’ Crescenzi), Cognigni A disp. Niccolini, Strologo, Suarato, Testa All. Giuliodori

OSIMANA: Canullo, Scheffer, Micucci (73’ Marcantoni), Calvigioni, Patrizi, Labriola, Alessandroni, Bambozzi, Ruibal (89’ Bellucci), Buonaventura, Mercanti (71’ Falcioni) A disp. Carpera, Bassetti, Pasquini, Montesano, Diamanti, Fanesi All. Mobili

Arbitro: Andrea Barbatelli di Macerata

Note: Ammoniti Mercanti, Buonaventura, Francesconi, Bandanera, Bambozzi, Fabbri, Marcantoni Espulso al 26’ Alessandroni per gioco violento



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2023 alle 20:12 sul giornale del 20 marzo 2023 - 504 letture






qrcode