utenti online

Castelfidardo: Approvato il bilancio preventivo, tasse invariate e priorità all’edilizia scolastica

3' di lettura 14/03/2023 - Un piano delle opere pubbliche che pone particolare riguardo all’edilizia scolastica, mantiene invariate le tasse, ripone attenzione sulle famiglie e sulle fasce più esposte dagli effetti della depressione economica, non facendo mancare sostegno alle imprese e alle attività impegnate nel settore culturale ed ambientale. Sono questi i perni attorno a cui ruota la manovra di bilancio approvata venerdì scorso in Consiglio Comunale dalla maggioranza.

Gli investimenti più imponenti sono quelli previsti e ammessi a finanziamento nelle opere progettuali del PNRR e che comprendono: scuola media secondo lotto per 6,3 milioni; asilo nido di via XXV Aprile per 2,5 milioni; palestra al servizio nel polo scolastico di via Montessori per 1,54 milioni; parcheggi a Porta Marina 1,32 milioni; riqualificazione dell’ex scuola Crocette per 715 mila; polo della sicurezza ove opereranno Croce Verde, Protezione Civile e Polizia locale per 880 mila euro; efficientamento energetico del Cinema Astra 250 mila; manto sintetico al campo sportivo per 990 mila.
Si vanno inoltre a finanziare con fondi comunali il completamento dell’Arena IV luglio (30.000 euro) e la custodia degli impianti sportivi (120.000). Inseriti in bilancio altri lavori per circa 360 mila euro. Fra gli altri interventi previsti, la ricostruzione del Chiosco del Monumento (60 mila euro), impianti fotovoltaici per 90 mila con la comunità energetica nell’area del bocciodromo ormai giunta in dirittura di arrivo.
Tasse e tariffe – Rimane inalterata la pressione fiscale sui cittadini. Si è scelto infatti di mantenere stabili tasse e tariffe sui servizi a domanda individuale, inserendo nuove agevolazioni. Introdotta ad esempio l’esenzione totale sulle tariffe delle mense scolastiche per redditi inferiori ai 7500 euro, commisurandola in ogni caso a scaglioni per fasce di reddito e prevedendo un abbattimento del 50% dal secondo figlio in poi.
Sociale – Stanziati 90 mila euro per minori e 10mila per il fondo di solidarietà che si aggiungono ad altri 10 mila euro per contributi alle famiglie incapienti.
Canone Unico Patrimoniale per Dehor – Come noto, superato il decreto sostegni che durante il periodo di emergenza (fino al 31 marzo 2022) aveva esonerato dai pagamenti le occupazioni di suolo pubblico (ora denominato Canone Pubblico Patrimoniale), si tornano ad applicare le relative tariffe: su questo aspetto si è però intervenuti modificando i coefficienti al ribasso, di modo che non ci siano aumenti ed incidano sulle attività ristorative in maniera similare al pre-covid.
Indebitamento – Non è prevista la stipulazione di alcun mutuo negli anni 2023 e 2024, mentre il fondo crediti viene aumentato di 300mila euro.
Contributi – Rinnovata la misura che prevede l’erogazione di 250 euro mensili per dodici mesi alle attività economiche che scelgono di insidiarsi nel centro storico, così come il contributo straordinario di 2000 euro dedicato alle nuove imprese ad agricoltura biologica.
Scuole – Aumentata l’entità del sostegno ai Piani di Offerta Formativa degli Istituti Comprensivi locali, come concordato in Consiglio Comunale, che passa da 5mila a 15 mila euro. Stanziati anche fondi per la Pet therapy e i progetti-laboratori nelle scuole per 8mila euro.
Museo della fisarmonica – Previsto un aumento da 24.500 a 34.000 euro per l’attività di custodia e garantire quindi orari di apertura più ampi e flessibili.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-03-2023 alle 10:49 sul giornale del 15 marzo 2023 - 124 letture

In questo articolo si parla di attualità, castelfidardo, Comune di Castelfidardo, comune, comunicato stampa, territorio, comune di castelfidardo, bilancio preventivo, edilizia scolastica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dXm4





logoEV
logoEV
qrcode