utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Atletica: indoor, Pagliarini e Coppari primati giovani ad Ancona

4' di lettura
116

Lo sprinter di Fano migliora anche il record regionale allievi dei 200 in 22”08 dopo quello sui 60 metri. Nel peso nuovo limite marchigiano juniores della fabrianese con 13.8.

Si esaltano i giovani dell’atletica quando ormai mancano pochi giorni all’inizio delle rassegne tricolori. Nell’ultima tornata di meeting, al Palaindoor di Ancona, migliorati altri due storici record regionali di categoria. È clamorosa la nuova impresa di Francesco Pagliarini, che nei 200 metri demolisce un limite rimasto inviolato per un quarto di secolo, volando in 22”08. Una settimana dopo il primato marchigiano under 18 dei 60 metri, stavolta tocca a quello sul giro di pista al coperto per il talento dell’Atletica Fano Techfem. Battuto il 22”1 manuale di Simone Marè datato 1998, a Genova, invece con cronometraggio elettrico Matteo Ruggeri aveva corso in 22”50 ad Ancona il 16 febbraio 2020. Sensazionale doppietta, all’esordio in questa fascia di età, che proietta nell’élite nazionale il 15enne sprinter, fratello della neoprimatista italiana allieve Alice. Sulla pedana del peso cade un muro ancora più antico: tra le under 20 è Sofia Coppari a centrare il bersaglio con un lancio a 13.88 che supera dopo 40 anni il primato regionale juniores indoor di Simona Monachesi (13.22 nel 1983). La portacolori dell’Atletica Fabriano eguaglia il record al primo tentativo e poi lo incrementa due volte, con 13.41 e infine il nuovo progresso al sesto e ultimo della gara.
Nei 200 metri Pagliarini è terzo assoluto, con il successo a Joseph Twumasi (Studentesca Rieti Milardi) in 21”94 davanti al 22enne Michele Ferracuti (Sport Atl. Fermo) sceso a 21”97. La campionessa italiana juniores dell’alto Laura Giannelli (Asa Ascoli Piceno) comincia la stagione piazzandosi terza a 1.72, quinta Ambra Compagnucci (Atl. Avis Macerata) con 1.69 sfiorando il personale. Nel peso vinto dal montegiorgese Lorenzo Del Gatto (Carabinieri, 18.93) in evidenza anche Gabriele Rossi Sabatini (Team Atl. Marche, 14.56), il non ancora ventenne Massimo Ciferri (Sport Atl. Fermo) cresciuto con 13.32 e Francesco Piccinini (Sef Stamura Ancona, 13.10). Brilla nel lungo allievi Andrea Tazza (Mezzofondo Club Ascoli), terzo con il personale indoor di 6.78, ma anche Valentino Bilardo (Sport Atl. Fermo) che si porta a 6.61. Sui 400 metri nuovo passo avanti della junior Virginia Bancolini (Sef Stamura Ancona) con 58”76.
Spettacolari i 60 metri con il debutto di Zaynab Dosso. La primatista italiana dei 60 metri sfreccia in 7”18 nella prima uscita stagionale, a soli quattro centesimi dal record realizzato nella scorsa stagione. E così l’emiliana delle Fiamme Azzurre conferma lo standard d’iscrizione per gli Europei indoor di Istanbul (2-5 marzo) dove potrà giocarsi le proprie carte, dopo aver onorato la maglia azzurra a un altro Europeo, quello di Monaco della scorsa estate, con il bronzo nella staffetta 4x100 e la finale nei 100 metri. Al maschile nei 60 fa il colpaccio Roberto Rigali. Lo sprinter della Bergamo Stars sfodera un notevole 6”62 in finale (dopo il 6”73 della batteria), primato personale migliorato di sette centesimi e un tempo inferiore allo standard d’iscrizione per gli Euroindoor in Turchia.
L’ultimo salto è il migliore per il siciliano Filippo Randazzo (Fiamme Gialle). Il finalista olimpico del lungo, al rientro, si esprime in 7.70. Due nulli per cominciare, poi al terzo turno arriva il 7.68 che gli consente di proseguire la gara, quindi altri due nulli e infine il salto che fissa il risultato. Quasi un campionato italiano nei 400 al femminile, con molte delle migliori interpreti tricolori. A spuntarla è Rebecca Borga (Fiamme Gialle) con 52”88: nel rettilineo conclusivo la veneta infila Ayomide Folorunso (Fiamme Oro, 53”00) che aveva preso la “corda” al primo posto. A seguire Eleonora Marchiando (Carabinieri, 53”20), Anna Polinari (Carabinieri, 53”31) e Raphaela Lukudo (Esercito, 53”50). Tra gli uomini dei 400, Riccardo Meli (Fiamme Gialle) sigla il suo primato indoor con 47”02. Un weekend che ha avuto il supporto di Casali Sport, azienda del territorio e brand tra i più conosciuti nel settore dell’impiantistica sportiva.

RISULTATI ANCONA INDOOR
domenica mattina: https://www.fidal.it/risultati/2023/REG30337/Index.htm
domenica pomeriggio: https://www.fidal.it/risultati/2023/REG30338/Index.htm
(foto archivio)





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2023 alle 08:32 sul giornale del 30 gennaio 2023 - 116 letture






qrcode