utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Antonelli (Liste Civiche): "Ben venga la fibra, ma i lavori vanno fatti meglio"

2' di lettura
242

Sulla stampa di oggi leggiamo che WindTre ha deciso di estendere la copertura ultrarapida mediante la rete di Open Fibra ad Osimo. E’ di certo una bella notizia e anche noi siamo fermamente convinti che con la nuova rete sarà possibile “offrire a cittadini, turisti e imprese del territorio un servizio di connettività con il massimo delle performance disponibili per qualità e affidabilità”. I lavori iniziati ad agosto dello scorso anno in molte zone della città andranno quindi avanti per raggiungere un numero maggiore di utenze.

Tuttavia cominciano ad emergere alcune criticità che chiediamo all’amministrazione comunale di risolvere o quantomeno contenere.

Infatti, in qualità di forza politica di opposizione, riceviamo molte segnalazioni di cittadini osimani che si lamentano su come si stanno conducendo i lavori.

In primis si rileva che spesso la zona interessata dai lavori non viene adeguatamente segnalata mettendo in serio pericolo sia gli operatori impegnati alla realizzazione dell’opera, sia i veicoli che si trovano a transitare in quel tratto di strada.

Inoltre manca un’adeguata informazione su tempi e metodi di svolgimento dei lavori, situazione questa che di volta in volta crea non pochi disagi ai residenti della zona interessata.

Infine si deve segnalare la condizione dell’asfalto, già martoriato da buche e toppe di ogni tipo, dopo il ripristino dello scavo necessario al passaggio della fibra. Le strade cittadine che sono state interessate dai lavori presentano tagli longitudinali o trasversali riempiti con ghiaia e in alcuni punti cemento ad una quota di qualche centimetro inferiore al manto stradale. Comprendiamo che tale dislivello serve per consentire un futuro livellamento con asfalto ma rimarchiamo la pericolosità che questi solchi rappresentano per i veicoli in genere e in particolare per quelli a due ruote.

Ci auguriamo quindi che prima di usufruire del grande vantaggio della nuova infrastruttura non si debba scontare un grande disagio per la sua realizzazione.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2023 alle 10:04 sul giornale del 27 gennaio 2023 - 242 letture






qrcode