utenti online

Controlli delle forze dell'ordine sul territorio: dalla movida alle possibili criticità duvute dal maltempo

2' di lettura 22/01/2023 - Il controllo del territorio è anche soprattutto attività di prevenzione e soccorso pubblico, il capillare intervento delle Forze dell’Ordine a presidio della comunità non si limita ad arginare e contrastare i fenomeni di illegalità ed a combattere la criminalità, ma si occupa a 360° di tutto ciò che afferisce alla sicurezza dei cittadini, anche laddove la minaccia non provenga da condotte antisociali atte a turbare la quiete del fine settimana, ma potrebbe originare dall’aggravarsi delle condizioni climatiche.

Su specifica disposizione del Questore della Provincia di Ancona Dottor Cesare Capocasa, il consueto servizio integrato di controllo del territorio effettuato dagli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P. S. di Osimo, unitamente ai militari della locale Compagnia Carabinieri e agli Agenti della Polizia Locale, nella serata di sabato appena trascorsa è stato dedicato non solo a vigilare su un centro storico frequentato da giovani e adolescenti, compatibilmente con gli ormai evidenti rigori invernali ed annesse precipitazioni, ma anche ad una attenta perlustrazione preventiva del territorio per verificare costantemente in tempo reale l’effettiva situazione meteorologica, onde poter concorrere ad attivare ogni più opportuna misura a tutela della collettività.

L’assenza di evidenti criticità, sia sotto il profilo del maltempo, che relativamente alla “movida”, anche alla luce del costante pattugliamento svolto dagli Operatori del citato servizio interforze, coordinati dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Osimo, che ha permesso di identificare 71 individui e 14 veicoli, senza peraltro riscontrare irregolarità di sorta ad eccezione di 9 sanzioni per altrettante violazioni al Codice della Strada che sono state elevate nel concomitante costante presidio della sicurezza stradale – nonostante tra i soggetti attenzionati ci fossero 14 pregiudicati – si conferma anche in relazione ai pubblici esercizi. Infatti, nei 2 locali sottoposti a verifica, nel periodico monitoraggio finalizzato al riscontro del fattivo mantenimento delle condizioni di legge per poter somministrare cibi e bevande agli avventori, non è emerso alcunché di anomalo.






Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2023 alle 18:09 sul giornale del 23 gennaio 2023 - 214 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo, territorio, controlli, polizia, attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dOtR





logoEV
logoEV
qrcode