utenti online

Il Presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, interviene sulla richiesta del Sindaco di Osimo per un incontro con il Presidente della Giunta della Regione Marche

2' di lettura 21/01/2023 - “Ben venga la volontà del Comune di Osimo di incontrare la Regione Marche, accogliendo l'intenzione espressa dal Presidente Acquaroli di essere invitato. Spero che ne derivino i fatti e un comportamento conseguente.

Da osimano un pò mi vergogno di quanto viene detto in Consiglio comunale sui rappresentanti della Regione Marche, me compreso che più volte ha chiesto, invano, un incontro per affrontare i problemi di Osimo. Svilire di continuo questo o quel rappresentante regionale rende il Comune meno forte sul piano istituzionale di quanto possa essere la soddisfazione di parte ad aver sminuito qualcun'altro in Consiglio comunale.

Il mio Comune è l'unico nella Regione che non ha accolto tale invito. Sui problemi sarà il Presidente Acquaroli a precisare le posizioni della Regione Marche, ma è preoccupante che Osimo si stia isolando su tutto, aprendo litigi inutili a cominciare dalla gestione dell'acqua, perdendo occassioni di avere servizi, finanziamenti e ruoli capofila.

La Giunta regionale in questi due anni ha comunque investito oltre 60 milioni di euro per Osimo e il suo comprensorio in opere sanitarie, strade e tutela del territorio e ciò nonostante ha come risposta che o non servono o sono inutili.

In particolare, per le vasche di espansione (necessarie per la tutela di Osimo Stazione e San Biagio) ricordo l'intervento già concluso a Osimo Stazione. Per gli altri la Regione è in attesa degli espropri dei terreni al fine di continuare l'opera, compito a cui è deputata la Provincia di Ancona (in cui il Sindaco di Osimo ha forte voce in capitolo, essendo consigliere di maggioranza). Provincia che è pure incaricata della realizzazione del bypass di Padiglione i cui lavori, mi sembra, siano spostati ancora in avanti, nel 2025. Per la sanità la Giunta regionale cerca di riportare sul territorio servizi dismessi senza motivo, salvaguardando e rilanciando quelli esistenti e quelli da recuperare come l'ex Muzio Gallo.

Per la tangenziale di Osimo se vi è la possibilità di concludere la realizzazione della variante di bordo, non vedo perchè si debbano rifiutare le risorse, non avendo come alternativa niente altro di concreto in questi ultimi 8 anni.

Il confronto tra le parti però permetterà, ne sono convinto, un bilanciamento delle rispettive posizioni nell'interesse di Osimo e delle Marche e nel rispetto dei ruoli istituzionali di chi rappresenta Comune e Regione . Spero di essere parte di questo confronto e di non essere escluso come vaticina continuamente il Sindaco di Osimo nel non riconoscere ruolo e funzione istituzionale del Presidente del Consiglio della Regione”.


da Presidente del Consiglio regionale Dino Latini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2023 alle 16:26 sul giornale del 22 gennaio 2023 - 648 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa, attualità, territorio, incontro, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dOoG





logoEV
logoEV
qrcode