utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Il Villa Musone viene raggiunto dalla Castellonese

3' di lettura
40

Si è chiusa con un pareggio l’undicesima di campionato del Villa Musone Calcio, impegnato in una sfida al cardiopalma con la Castelleonese sull’erba dello stadio di casa, il Carotti. Un match giocato col coltello tra i denti per tutta la durata, nervoso e concitato ma che non ha partorito un vincitore, almeno formalmente. Nonostante il pari, infatti, i villans hanno retto meglio il campo, dando filo da torcere ai rivali per gran parte dei minuti di gioco.

La partita si apre già a trenta secondi dal fischio d’inizio. Monnati guadagna palla e riesce portarsi fronte porta, salvo poi calibrare malamente la potenza del tiro e spedire la sfera dritta sugli stinchi dell’estremo difensore avversario. Seguono minuti concitati durante i quali il Villa Musone viene messo sotto assedio da una Castelleonese al massimo della sua aggressività, impegnata in ripetuti scambi di palla e molteplici tentativi di conclusione dalla metà campo avversaria. Il tentativo migliore appare quello di Zandri, al 4’, che si prepara a cercare lo specchio della porta dai pressi dell’angolo, venendo comunque poi prontamente fermato dalla difesa villans. Ci riprova la Castelleonese a smuovere le sorti della partita, prima con un calcio di punizione da posizione pericolosa e poi con un angolo. Per il Villa Musone, il primo tentativo di conclusione arriva al 27’ e porta la firma di Ventresini. Lo stesso Ventresini qualche minuto dopo decide di fare tutto da solo e riesce nell’impresa di segnare un gol da posizione defilata. È il 37’ ed i villans passano dunque in vantaggio con un pallone eccellente, entrato dall’angolino basso. Al 40’ Manzotti cerca la conclusione del raddoppio ma pensa troppo con la palla al piede e spreca una buona opportunità. La coppia Ventresini – De Martino non ha ancora finito le sue cartucce e poco dopo l’occasione sprecata del compagno, riescono a farsi beffa della difesa ospite e a portarsi al limite dell’area. Stavolta è De Martino ad avere l’onere della conclusione. Buona l’idea, un po’ meno l’esecuzione. Lungo il recupero imposto dal direttore di gara, ben 6 minuti. Al 47’ arriva il rigore per la Castelleonese, assegnato su fallo di Berrettoni, intervenuto con troppa verve sull’avversario. Sul dischetto si posiziona Giudici, che carica molto prima di tirare e manca nettamente lo specchio della porta.

La ripresa è nel segno delle mischie in area: prima è la Castelleonese a rendersi pericolosa, a stretto giro tocca ai padroni di casa. Ventresini al 54’ ha una buona opportunità ma non serve il compagno ben piazzato. Al 75’ tocca a Manzotti che cerca l’uno-due con Ventresini che non si chiude d’uno soffio. Dopo essere rimasti silenti per tre quarti del secondo tempo, i giocatori della Castelleonese ritrovano la loro aggressività all’80’. Fattorini viene pescato da un assist partito da punizione e, nella mischia, riesce a cogliere di sorpresa l’estremo difensore gialloblù ed a segnare il goal del pareggio. Entrati ormai nel recupero, il Villa Musone tenta il tutto per tutto per riportarsi in vantaggio ma non basta, finisce 1-1. “È stata una partita combattuta fino alla fine, una di quelle dove il risultato è sempre incerto” dice a margine mister Gentin Agushi, tecnico del Villa Musone. “Il pareggio di oggi è giusto, anche la Castellonese ha creato occasioni ma noi dobbiamo lavorare, mantenere la concentrazione fino alla fine. Testa bassa e si guarda già alla prossima sfida” conclude.

VILLA MUSONE – CASTELLEONESE 1-1 (pt 1-0)

VILLA MUSONE: Corradini (20’ Grottini), Lorenzetti, Berrettoni, Domizi (70’ Sall Cheick), Guzzini, Ciminari, Manzotti, Camilletti, Ventresini (85’ Giammaria), Giuliani, De Martino. A disposizione: Ascani, Prosperi, Astuti, Agushi. All. Agushi

CASTELLEONESE: Francoletti, Testaguzza (92’ Ciani), Spezie, Errady (25’ Simonetti), Bombagioni, Fattorini, Zandri, Manfredi, Monnati, Giudici, Aisoni (61’ Toderi). A disposizione: Giombi, Secondini, Spadoni, Badiali, Agostinelli, Falcinelli. All. Gasparoni.

Note: ammoniti Lorenzetti, Domizi, Bombagioni, Simonetti, Guzzini, Gasparoni, Zandri. Espulsi: Guzzini, Giudici.



Questo è un articolo pubblicato il 04-12-2022 alle 16:38 sul giornale del 05 dicembre 2022 - 40 letture






qrcode