utenti online

Il Castelfidardo cede nel finale con la Jesina

2' di lettura 19/10/2022 - Il Castelfidardo si arrende nel finale per 1-0 alla Jesina e saluta la Coppa Italia d’Eccellenza. I biancoverdi, dopo una prova di sostanza, vengono beffati all’80’ dalla ribattuta di Grillo. Un vero peccato per i fisarmonicisti, capaci di tener testa ad una formazione quotata come quella biancorossa.

Mister Marco Giuliodori, senza Achaval out per infortunio e Coppi per squalifica, opera il turn over facendo tirare il fiato a Francesconi, Ristovski e Braconi, mentre il mister “leoncello” mette in campo una delle formazioni migliori. Pronti via e Guella testa i riflessi di Pistola. Dall’altra parte ci prova Iori che non impensierisce David. Le due squadre si fronteggiano principalmente a centrocampo, chiudendo tutti gli spazi, e le occasioni da gol latitano. Nel finale di frazione gli uomini di mister Marco Strappini cercano di aumentare il forcing finale senza successo. Il risultato non si sblocca e si va all’intervallo lungo a reti inviolate.

Avvio di ripresa con Grillo che prova la girata volante, non trovando la porta di poco. Dall’altra parte Crescenzi tenta l’incursione per vie centrali, ma la sua conclusione finisce a lato. Il Castelfidardo gioca con un buon piglio, per niente intimorito dall’avversario, mentre la Jesina non riesce ad essere incisiva, nonostante l’ingresso della “freccia” Trudo. E’ proprio l’esterno biancorosso ad accendersi con una conclusione dalla distanza che viene deviata, sorvolando di poco la traversa. L’episodio chiave al minuto 80: da una punizione dubbia a favore degli ospiti, Borgese spara verso la porta di David e sulla sua ribattuta si fionda Grillo per il vantaggio dei “leoncelli”. Il finale si accende, anche dal punto di vista dell’agonismo, tra le due compagini con Pistola che si esalta su Suarato ad evitargli il pari e David che chiude la porta a Trudo in pieno recupero. Nonostante il forcing finale biancoverde il risultato non cambia e i fidardensi salutano la coppa. “I ragazzi hanno risposto bene – commenta mister Marco Giuliodori – contando che di fronte avevamo una squadra costruita per vincere, e che oggi ha operato poco turn over. C’è rammarico perché questo gol è arrivato alla fine e nel finale potevamo pareggiare con Suarato, su cui il portiere ospite si è esaltato. Andiamo avanti e ci prendiamo la prestazione ma c’è tanta amarezza perché dispiace lasciare la Coppa”.

CASTELFIDARDO – JESINA 0-1 (0-0 pt)

CASTELFIDARDO: David, Polverigiani (56’ Cognigni), Capitani (63’ Baldoni), Cesca, Fabiani, Ruiz, Guella (66’ Ristovski), Fermani, Selita (45’ Braconi) , Crescenzi (56’ Strologo), Suarato A disp. Niccolini, Bandanera, Francesconi, Gatto All. Giuliodori

JESINA: Pistola, Grillo, Mazzarini, Campana, Martedi, Orlietti, Cameruccio (54’ Trudo), Giovannini (45’ Borgese), Iori (82’ Capomaggio), Jachetta (90’ Re), Nazzarelli (75’ Ciavarella) A disp. Minerva, Sampaolo, Dolmetta, Machedon All. Strappini

Arbitro: Laura Mancini di Macerata

Reti: 80' Grillo

Note: Ammoniti Orlietti,






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2022 alle 18:44 sul giornale del 20 ottobre 2022 - 74 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, campionato, territorio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dw6E





logoEV
logoEV
qrcode