utenti online

“Io non rischio”: Campagna nazionale per le buone pratiche di protezione Civile. Il 15 e 16 ottobre volontari ANPAS in piazza a Castelfidardo

3' di lettura 14/10/2022 - Il 15 e 16 ottobre, in contemporanea con le altre città italiane, anche le associazioni Anpas: PA Avis Montemarciano, Croce Gialla Falconara, Croce Verde Castelfidardo e Croce Verde San Benedetto del Tronto (con FISA Salvamento Acquatico), partecipano alla campagna “Io non rischio”. Per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio terremoto/maremoto e alluvione, l’appuntamento è il giorno 16/10 in Piazza del Vecchio Acquedotto di Marina di Montemarciano con il rischio terremoto/maremoto e alluvione, nella mattinata del 16/10 a Piazza Mazzini di Falconara M.ma con il rischio alluvione, il giorno 16/10 in Piazza del Comune di Castelfidardo con il rischio terremoto/maremoto e il 15/16 in Viale S. Moretti di San Benedetto del Tronto con il rischio terremoto/maremoto.

Oltre al punto informativo nelle “piazze fisiche” dei quattro comuni, anche quest’anno i volontari invitano i cittadini ad un appuntamento speciale: ciascuna associazione attiverà anche “piazze digitali” su Facebook e/o Instagram.

Andrea Sbaffo, Presidente Anpas Marche, impegnato recentemente con i 600 volontari di protezione civile Anpas Marche nell’assistere la comunità di Senigallia e della vallata del Misa colpita dalla recente alluvione, sottolinea come “oltre all’assistenza in fase di emergenza, c’è una fase dell’intervento di protezione civile che è imprescindibile: la prevenzione! A fianco del basilare impegno delle istituzioni tutte, nella salvaguardia della vita umana, dei beni e del territorio, c’è una prevenzione che può e deve essere messa in atto dai cittadini stessi. La campagna IO NON RISCHIO punta ad una maggiore consapevolezza delle comunità e ad un maggiore coinvolgimento dei cittadini nel governo del territorio”

Una due giorni che ha l’obiettivo di diffondere la cultura della prevenzione e la conoscenza delle buone pratiche di protezione civile accrescendo al contempo la consapevolezza dei rischi naturali presenti sul nostro territorio. Fondamentale per la Campagna è il ruolo attivo dei cittadini che potranno informarsi e confrontarsi nelle piazze, fisiche e digitali, con l’ausilio di contenuti interattivi e dirette streaming sui social media. Una importante occasione per fornire spunti e approfondimenti sui rischi e sui comportamenti utili da adottare per proteggere sè stessi e l’ambiente in cui si vive.

Per Matteo Morelli, Responsabile Operativo Regionale Protezione Civile Anpas Marche “Il sistema più efficace per difendersi da un rischio è conoscerlo. Questo tipo di conoscenza, per essere realmente utile, di 2 solito comporta un livello di approfondimento che difficilmente può essere comunicato con un semplice spot radiofonico o televisivo. L’ideale, per un cittadino, sarebbe poter parlare con qualcuno capace di raccontargli tutto quello che occorre sapere sul terremoto, sul maremoto, sulle alluvioni o su qualsiasi altro rischio, magari incontrandolo direttamente. La campagna IO NON RISCHIO punta a questo. Partita, per le Associazioni Anpas, circa 8 anni fa con saltuarie partecipazioni, e stabilmente dal 2019, dopo aver attraversato le sfide della comunicazione in piena emergenza Covid, oggi coinvolge direttamente 4 Pubbliche Assistenze Anpas Marche, una graduale crescita che contiamo di arricchire ulteriormente nel segno dell’impegno che, a tutto tondo, coinvolge il volontariato di Pubblica Assistenza”.

A livello nazionale “Io non rischio” si svolgerà in circa 600 Comuni e vedrà l’impegno di 8400 volontarie e volontari appartenenti a oltre 770 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.

“Io non rischio” è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), Ingv (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Reluis (Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica), Fondazione Cima (Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale), Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Sul sito ufficiale www.iononrischio.it e sui profili social della Campagna (Facebook, Twitter e Instagram) è possibile consultare materiali informativi, reperire informazioni utili e aggiornamenti sugli appuntamenti in programma.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2022 alle 12:43 sul giornale del 15 ottobre 2022 - 84 letture

In questo articolo si parla di attualità, protezione civile, anpas, territorio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dv2m





logoEV
logoEV
qrcode