utenti online

A Campocavallo doppietta del pedale Chiaravallese al Trofeo Gammaplastik- Coppa B.V. Addolorata

2' di lettura 05/10/2022 - La formazione marchigiana si aggiudica l’ultima gara degli esordienti promossa dal Club Ciclistico Campocavallo.

Sulle strade di Campocavallo ancora una volta ha brillato il ciclismo giovanile con gli esordienti impegnati nel Trofeo Gammaplastik – Coppa Beata Vergine Addolorata, una delle manifestazioni più longeve del centro Italia con ben 53 edizioni all’attivo che chiude ogni anno il calendario della categoria. In 42 si sono sfidati lungo il circuito pianeggiante di 7,700 km da ripetere 5 volte per un totale di 38,5 km; per l’occasione i ragazzi del primo e del secondo anno hanno corso insieme. Dopo un primo giro a ranghi compatti, la corsa è entrata nel vivo con diversi tentativi di allungo, al terzo un sestetto prende il sopravvento sul resto del gruppo con oltre tre minuti di vantaggio grazie al forcing di Teo Lancioni del Pedale Chiaravallese e di Edoardo Moretti e Alessandro Battistoni della Ciclistica Recanati. I tre si contendono la vittoria con una spettacolare volata in cui Lancioni riesce ad avere la meglio sui leopardiani, quarto Giulio Biancalana del Velo Club Racing Assisi-Bastia Umbra, quinto Samuele Uguccioni dei Cicli Tonti Cattolica e sesto Andrea Antonioni dell’Alma Juventus Fano. A 4 minuti e 25 taglia il traguardo il gruppetto inseguitore con il fanese Edoardo Tesei ed Edoardo Fiorini, il primo degli esordienti del primo anno, portacolori del Pedale Chiaravallese che così centra la doppietta portando a casa due prestigiose affermazioni, secondo Leonardo Micanti dell’U.C. Foligno e terzo Andrea Gabriele Alessiani del Pedale Rossoblu Picenum. La corsa è stata colorata di rosa grazie alla presenza di Bianca Pasini e Camilla Stacchini del Pedale Riminese.

Soddisfatti gli organizzatori del Club Ciclistico Campocavallo che hanno allestito al meglio la seconda gara stagionale dopo il Gran Premio Adalberto Gabrielloni. La società guidata dal presidente Giorgio Antonelli, con il supporto dei vice Piero Agostinelli e Pietro Pagliarecci, di Emilio Paolini e del giovane Daniele Tittarelli ha dimostrato ancora una volta le sue notevoli capacità organizzative grazie anche al sostegno degli sponsor che, nonostante il particolare momento economico, non hanno fatto mancare il loro contributo. Suggestiva la cerimonia di premiazione che si è svolta sul sagrato del santuario mariano così come avveniva negli anni Sessanta, tra le autorità presenti il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni che ha espresso parole di apprezzamento per la società e la consigliera della F.C.I Marche Sara Grifi che da ex atleta ha spronato gli esordienti a continuare il loro impegno nel mondo delle due ruote, una disciplina difficile, ma altamente formativa anche dal punto di vista umano per le giovani generazioni.






Questo è un articolo pubblicato il 05-10-2022 alle 07:26 sul giornale del 05 ottobre 2022 - 230 letture

In questo articolo si parla di ciclismo, territorio, giornalista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dtJF





logoEV
logoEV
qrcode