utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Successo di pubblico per “Laudato si’”. La Mostra rimane visitabile fino al 16 ottobre

2' di lettura
494

Grande partecipazione per “Laudato sì” l’evento organizzato dal Circolo Fotografico Avis Mario Giacomelli in collaborazione con la Parrocchia della Santissima Trinità.

L’evento, che rientra nelle celebrazioni per la festività del nostro patrono, ha richiamato nella suggestiva cornice del Duomo 200 persone che hanno potuto assistere alla proiezione del video con foto dei soci del circolo, a tema con le varie strofe del Cantico delle Creature di San Francesco, interpretate da Gaia Bianchelli e Marco Frontalini di Teatro Aperto. La proiezione delle foto, sulla base del cantico delle creature, ha regalato belle emozioni e sarà a breve disponibile sulle pagine FB e YouTube del circolo. “L'arte non ha confini e crea connessioni” come ha rimarcato don Dino Cecconi, parroco del Duomo ed effettivamente è stata una serata affascinante e ricca di significati. A seguire è stata inaugurata la mostra delle migliori fotografie proiettate, ed esposte presso il magnifico Battistero della Cattedrale di San Leopardo. La mostra "Laudato sì" presso il Battistero potrà essere visitata fino a domenica 16 ottobre, tutti i giorni dalle ore 9 alle 21.

“Nella stupenda cornice della Cattedrale di San Leopardo, messa gentilmente a disposizione da Don Dino Cecconi, - afferma il presidente del CFAMG Tito Picotti – abbiamo avuto modo di emozionarci con il Cantico delle Creature composto nel 1224 da San Francesco di Assisi. La versione originale in lingua volgare sapientemente recitata da Gaia Bianchelli e Marco Frontalini dell’associazione Teatro Aperto, le immagini scattate dai 23 soci del Circolo Fotografico che hanno aderito all’iniziativa, la sublime base musicale adattata a ciascuna parte del cantico, ci hanno trasportato in un emozionante viaggio attraverso le bellezze del creato nelle quali è riflessa l’immagine di Dio, il Creatore. Da ciò dovrebbe derivare il senso di fratellanza fra l'uomo e tutto il creato, che purtroppo molto si distanzia dalla situazione attuale che stiamo vivendo di sfruttamento indiscriminato delle risorse del pianeta e dalle conseguenze sul clima causate dal surriscaldamento globale, quale frutto ammalorato delle attività umane. Pertanto, questa proiezione e la mostra fotografica vogliono essere un invito a tutti noi a fare qualcosa per preservare questa grande bellezza, prima che sia troppo tardi e a lasciare alle future generazioni la possibilità di godere al meglio di tutti i “fratelli” e le “sorelle” indicati nel Cantico dal Santo. Ringrazio Don Dino Cecconi, il Comune di Osimo, il Consiglio Regionale delle Marche, l’Associazione Teatro Aperto, il vice Presidente Valter Matassoli e il Direttivo, i 23 soci che in pochissimo tempo, hanno messo a disposizione più di 500 foto di qualità, i soci Massimiliano Spinello e Stefano Belli, vero artefice dell’evento, e lo sponsor ASTEA Energia”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2022 alle 15:36 sul giornale del 16 settembre 2022 - 494 letture






qrcode