utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Festival del Giornalismo d’Inchiesta, si chiude sabato 17/9 con Mario Giordano la sua voce “fuori dal coro”

2' di lettura
278

Il giornalista e conduttore televisivo sarà ospite dell’Auditorium della Confartigianato di Ancona e Pesaro Urbino. Chiuderà un’edizione del Festival ricca di appuntamenti e dal grande successo di pubblico.

Sarà Mario Giordano l’ultimo ospite dell’undicesima edizione del Festival del Giornalismo d’Inchiesta delle Marche “Gianni Rossetti”. Il giornalista e conduttore televisivo chiuderà la kermesse sabato 17 settembre, ore 21, presso l’Auditorium della Confartigianato Imprese di Ancona e Pesaro Urbino, in via Ferruccio Fioretti 2/A (Ancona).

Oggi al timone di “Fuori dal Coro”, l’irriverente ma seguitissimo show d’approfondimento di Rete 4, Mario Giordano vanta una lunga e variegata carriera giornalistica, cominciata negli anni ’90 e divisasi tra testate quali “Il nostro tempo”, “L’Informazione” e “Il Giornale. Poi il debutto in televisione nel “Pinocchio” di Gad Lerner, trasmissione Rai nel quale Giordano rivestiva il ruolo di “grillo parlante”. Seguiranno varie esperienze nelle redazioni dei più importanti telegiornali italiani, prima nel TG1 diretto dallo stesso Lerner, poi come direttore di “Studio aperto”, il tg di Italia 1, precedentemente guidato da Paolo Liguori. Da allora, la sua vita si dividerà tra carta stampata e piccolo schermo, con passaggi al “Giornale” ed a “Libero”, ed esperienze da direttore a NewsMediaset e TGCom24, l’all-news della tv di Silvio Berlusconi. Infine “Fuori dal Coro”, che dal 2018 vede Mario Giordano protagonista della prima serata di Rete 4.

Tante le inchieste e le battaglie di cui il giornalista si è fatto portavoce, come quella in favore degli inquilini di appartamenti occupati abusivamente o quella sul presunto business dell’immigrazione illegale, dagli scafisti alle cooperative che gestiscono i centri di accoglienza.

Grande attenzione è stata data anche alla gestione della pandemia da Covid-19, con “Fuori dal Coro” che ha più volte criticato l’operato degli ultimi Governi, in particolare le politiche in fatto di vaccinazione e obblighi (da quello delle mascherine a scuola).

Una lunga carriera vissuta “fuori dal coro”, è proprio il caso di dirlo, che Mario Giordano racconterà nell’ultimo appuntamento del Festival “Gianni Rossetti”, quinta serata di una kermesse che – ancora una volta – ha fatto registrare numeri e presenze importanti, grazie ad un palinsesto estremamente variegato e sempre di grande attualità.

E dopo il caso David Rossi, l’irriverenza de “La zanzara”, l’impegno civico di Padre Patriciello e Nadia Toffa, la “vita sul campo” di Andrea Purgatori, sabato 17 settembre sarà la volta delle inchieste di Mario Giordano, da sempre portavoce di un certo modo di fare giornalismo che non teme i rischi ed i pericoli di andare contro corrente.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2022 alle 15:25 sul giornale del 16 settembre 2022 - 278 letture






qrcode