utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Osiman: al via le giovanili. Bellucci: “il calcio non è solo sport. È lavoro, educazione,rispetto”

2' di lettura
131

Al via il 5 settembre tutto il settore giovanile dell’Osimana. Il responsabile tecnico Francesco Bellucci: “Abbiamo uno staff importante per dare risposte importanti. Ci piace lavorare coi giovani”.

Piccoli grandi giocatori crescono. E’ già tornato in attività il settore giovanile dell’Osimana, con gli Allievi e gli Juniores che sono tornati in campo mentre per tutti gli altri l’inizio della stagione è fissato per lunedì 5 settembre. Una data non casuale, che cade appositamente una settimana prima dell’inizio delle scuole: “In questo modo i genitori avranno più tempo per mostrare ai ragazzi la nostra offerta, gli orari, gli allenamenti e le opportunità” commenta Francesco Bellucci, responsabile tecnico del settore giovanile dell’Osimana. Resta sempre valida la possibilità di usufruire di “open day” estesi di quindici giorni, sino alla fine di settembre. “Così ogni bambino avrà il tempo per ambientarsi e capire se il calcio è la sua strada” aggiunge il responsabile tecnico giallorosso.

Una scelta vincente quella di puntare sui giovani e sui giovanissimi, che ha premiato l’Osimana con un sempre crescente numero di adesioni alle campagne ed alle iniziative degli ultimi anni. “Sono molto contento di questo. Ci piace molto lavorare con i ragazzi, io stesso sono partito in questo modo” commenta Bellucci. Non solo spirito, però. A decretare il successo del settore giovanile giallorosso è stata anche la qualità dell’offerta. “Abbiamo uno staff di livello, composto da tanti allenatori qualificati. Per noi è fondamentale: se chiediamo qualcosa ai genitori, dobbiamo dare una risposta importante, con la serietà, col lavoro e con l’organizzazione” dice il tecnico dell’Osimana.

“Il calcio non è soltanto uno sport. Dentro ci sono tante cose. C’è l’educazione, c’è il rispetto dell’avversario, c’è il lavoro, sia quello motorio che quello tecnico. È un qualcosa di importante, da seguire con costanza ed in più fasi. Soltanto così un bambino può diventare un atleta, uscendo da questo percorso con la preparazione giusta per affrontare le sfide imposte dal campionato di qualsiasi categoria con le società che, finalmente, stanno puntando sui ragazzi” conclude Francesco Bellucci.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-09-2022 alle 09:02 sul giornale del 05 settembre 2022 - 131 letture






qrcode