utenti online

Filottrano: piazza Cavour gremita per l'Orchestra Fiati di Ancona

3' di lettura 26/08/2022 - La formazione musica, diretta dal M° Mirco Barani, ha proposto Rhapsody in blu di Gershwin con il talentuoso pianista dorico Francesco Taucci

Quando a Filottrano si esibisce l’Orchestra Fiati di Ancona il pubblico accorre sempre numeroso per ascoltare i musicisti diretti dal maestro Mirco Barani. La presenza al Cusanino della formazione dorica è un punto fermo del festival con proposte variegate come l’omaggio a Dante lo scorso anno in occasione dei settecento anni dalla morte o il Rhapsody in Blue di George Gershwin presentato ieri sera in una gremita piazza Cavour. L’Orchestra Fiati di Ancona da anni esegue i più importanti lavori dei grandi compositori di tutti i tempi (Persichetti, Milhaud, Reed, Bourgeois, Ticheli, Sparke, DerRoost, Appermont). Dalla stagione lirica 200, partecipa come banda di palcoscenico nelle produzioni liriche del Teatro delle Muse di Ancona. Il costante impegno nella promozione della musica originale per fiati ha permesso la realizzazione di importanti progetti e la collaborazione con artisti di fama internazionale. Per presentare il tema scritto dal grande compositore statunitense si è avvalsa del talentuoso pianista anconetano Francesco Taucci, di appena 18 anni, che sta già impressionando gli addetti ai lavori tanto da avere all’attivo numerosi concerti ed esibizioni in Italia, India e USA. Taucci ha anche vinto premi e borse di studio e si è già esibito per ben quattro volte come pianista presso la prestigiosa Carnegie Hall di New York. Il festival del Cusanino si propone di valorizzare la musica in toto, in particolare i giovani artisti, mantenendo sempre un occhio di riguardo per la musica barocca. Quest’anno per la serata dell’Orchestra Fiati di Ancona si è pensato di andare oltre oceano omaggiando il genio del grande compositore neworkese, che è stato autore di centinaia di brani entrati nel repertorio degli standard, utilizzati sia sui palcoscenici di Broadway che nei film di Hollywood. Il tema di Rapsodia in Blu è famoso al grande pubblico perché è stato utilizzato come incipit di due film assai fortunati: Fantasia 2000 della Disney e Manhattan di Woody Allen, dove ricorre anche come brano di chiusura. Rhapsody in Blue è una straordinaria sintesi di musica popolare e colta, un caleidoscopio di generi che rappresenta la molteplicità delle culture che convivevano nelle metropoli americane degli anni Venti. Il pubblico filottranese ha particolarmente apprezzato la serata chiedendo a più riprese il bis. Questa sera il festival torna in piazza delle erbe, sempre alle 21:30, con il “Certame pianistico” tra Ludovica Vincenti e Stefano Ruiz de Ballesteros come avvenne nel Settecento tra Scarlatti e Handel che si sfidarono in un appassionante duello musicale. L’appuntamento clou del cartellone è sabato 27 agosto con il concerto dei Solisti Aquilani, musicisti di fama internazionale che sin dal loro debutto nel 1968 hanno segnato con la loro bravura le più belle esibizioni di musica classica. L’ingresso a tutti gli eventi del festival è gratuito.








Questo è un articolo pubblicato il 26-08-2022 alle 11:00 sul giornale del 27 agosto 2022 - 149 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, giornalista, articolo, musica cusanino filottrano orchestrafiatidiancona ancona pubblico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dmtl