utenti online

EYOF: argento per Narducci nel peso

2' di lettura 27/07/2022 - A Banska Bystrica, in Slovacchia, il 16enne dell’Asa Ascoli Piceno conquista il secondo posto con 16,55 al Festival olimpico della gioventù europea. Nei 100 va in finale Pagliarini con il miglior crono.

Le Marche sul podio al Festival olimpico della gioventù europea. Nella mattina della seconda giornata a Banska Bystrica, in Slovacchia, a prendersi una medaglia è Marco Nardocci che si mette al collo l’argento nel peso con un lancio a 16,55. Gara da protagonista per il 16enne dell’Asa Ascoli Piceno, subito al comando della classifica piazzando il suo miglior risultato in apertura, al primo tentativo, non lontano dal record personale di 16,76 ottenuto nel mese di giugno. Al quarto turno nella rassegna continentale dedicata agli under 17 balza poi in testa lo spagnolo Arnau Llorens Capdevila, di soli dodici centimetri con 16,67, senza più essere superato. L’iberico si presentava tra i favoriti della vigilia, per aver oltrepassato i diciassette metri quest’anno (17,03) mentre il polacco Kacper Kuczaj, accreditato di 17,98, chiude al quarto posto con 15,62 alle spalle del moldavo Denis Cutcovetchi, bronzo a 15,93. È una conferma delle qualità del marchigiano di Folignano, dotato di notevoli mezzi fisici con i suoi 194 centimetri di statura, che va sopra i sedici metri altre due volte: 16,03 al secondo turno, per finire con 16,25 al sesto e ultimo ingresso in pedana. Nella scorsa stagione il lanciatore, cresciuto sotto la guida tecnica dell’ex pesista azzurro Luigi De Santis e di Armando De Vincentis, si era rivelato tra i cadetti vincendo il titolo italiano di categoria under 16.

PAGLIARINI IN FINALE - Tutto facile per Alice Pagliarini nel primo round dei 100 metri. La sprinter dell’Atletica Fano Techfem si aggiudica nettamente la sua gara in 11.89 con vento contrario (-1.0) timbrando il miglior crono del turno eliminatorio: è l’unica a correre in meno di dodici secondi. Nelle altre due batterie, successi parziali con 12.05 (-1.5) della ceca Ester Parohova (che ha un personale di 11.77) e dell’estone Miia Ott in 12.11 (-0.5). Appuntamento alla finale di mercoledì (ore 19.00) per la 16enne azzurra che entra in pista con il tempo più veloce delle iscritte, 11.64 ai recenti Europei U18 di Gerusalemme dove è stata brillante quinta per diventare la seconda allieva italiana di sempre. Venerdì pomeriggio alle 19.00 toccherà poi all’altro lanciatore Pietro Colonnella (Asa Ascoli Piceno) nella finale diretta del giavellotto. STREAMING - La manifestazione è trasmessa in diretta video streaming su Italia Team Tv e su EOC Channel.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2022 alle 08:21 sul giornale del 28 luglio 2022 - 139 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, territorio, gare, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dhLG





logoEV
logoEV
qrcode