utenti online

A Loreto festa e sport per il terzo Criterium giovanile di boxe

2' di lettura 31/05/2022 - L’appuntamento era sulla Piazza della Madonna, di fronte al Santuario Loretano, ma a causa del maltempo il Terzo Criterium Giovanile di boxe delle Marche è stato spostato nella tensostruttura vicino la Stazione di Loreto.

La mattinata uggiosa è stata comunque illuminata dal sorriso dei giovanissimi atleti che a seguito dei propri maestri hanno partecipato all’evento sportivo organizzato dalla società Boxing Academy Loreto guidata dal maestro Alessandro Cossu.

Sette le società partecipanti provenienti da diverse province marchigiane: l’Accademia Pugilistica 1923 di San Benedetto del Tronto, La Nike di Fermo, La Pugilistica Feretrana di Fano, l’Academy Boxing di Loreto, l’Accademia Pugilistica Settempedana di San Severino, la Nuova pugilistica di Colle Marino e l’Ascoli Boxe. Ospite di eccezione è stato il campione italiano dei pesi super leggeri Charly Metonyekpon che per l’occasione, tra un selfie ed un altro richiesti dai presenti si è prestato anche a fare l’assistente all’angolo dei pugilini.

Dopo la cerimonia di apertura tenuta dal Presidente del Comitato Regionale FPI Luciano Romanella, Don Luca Ferro, delegato dal Vescovo di Loreto Fabio Dal Cin, ha impartito la benedizione ai piccoli atleti, ai loro maestri ed i genitori presenti. Sono intervenuti anche il Sindaco di Loreto Moreno Pieroni ed il Presidente del Coni marchigiano Fabio Luna che dopo i saluti ai presenti hanno voluto esaltare lo sport, in particolare il pugilato quale attività che insegna il rispetto delle regole e l’avversario, prima ancora della forza e la competizione.

Per tutta la mattinata i giovanissimi pugili, circa un centinaio, si sono confrontati nelle gare miste ludico-sportive, sotto il controllo del giudice-arbitro federale Elisa Pecorari, con prove su coordinazione e tecnico tattica, suddivisi per età nelle quattro qualifiche del Criterium: cuccioli (5-7 anni), cangurini (8-9 anni), canguri (10-11 anni), allievi (12-13 anni).

Al di là dei risultati conseguiti dai singoli, tutti i giovani pugili partecipanti hanno dato il massimo nelle prove propedeutiche alla pratica del pugilato, in un clima di festa e di gioia che traspariva dai loro volti. A tutti sono stati consegnati trofei e medaglie in ricordo della manifestazione.


da Massimo Pietroselli Delegato FPI Marche







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2022 alle 12:24 sul giornale del 01 giugno 2022 - 150 letture

In questo articolo si parla di attualità, sport, territorio, boxe, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c932