All’ I.C. Caio Giulio Cesare gli ospiti della scuole Erasmus+

1' di lettura 18/05/2022 - L’Istituto Comprensivo “Caio Giulio Cesare” di Osimo ha ospitato nelle giornate dal 2 al 6 maggio docenti e studenti delle scuole partner del Progetto Erasmus+ di cui è scuola coordinatrice. Gli ospiti provenivano dalle scuole di Sofia in Bulgaria, Creta in Grecia, Sao João da Madeira in Portogallo, Bucarest in Romania e Portugalete in Spagna. Il progetto ha coinvolto le classi terze di Osimo e Offagna e ha approfondito la nuova metodologia del debate, titolo del progetto infatti era “Debating across Europe for life skills”. Gli studenti provenienti dai diversi paesi europei, dopo essere stati preparati dagli insegnanti in classe, si sono confrontati in due diversi debate, rigorosamente discussi in lingua inglese, in ogni meeting tenuto in tutti i paesi partner.

Il meeting di Osimo ha portato una ventata di allegria e internazionalità non solo nella scuola ma nell’intera comunità. Gli ospiti, oltre alle attività previste dal progetto stesso, hanno avuto la possibilità di visitare le bellezze del centro storico e di apprezzare altri luoghi di interesse naturalistico, artistico e culturale della nostra regione.


Questo di Osimo è stato l’ultimo incontro in presenza previsto dal progetto avviato nel 2019 che doveva concludersi nel 2021, ma a causa della pandemia ha avuto la proroga di un anno. Le attività online tuttavia proseguiranno fino alla fine dell’anno scolastico. Si sta concludendo così una significativa esperienza per gli studenti dell’istituto che hanno potuto sperimentare l’utilizzo della lingua inglese in un contesto diverso e reale oltre ad aver avuto la possibilità di allargare i loro orizzonti con nuove amicizie in diverse nazioni
d’Europa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2022 alle 08:57 sul giornale del 19 maggio 2022 - 286 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, territorio, progetto, erasmus +, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7WX





logoEV
logoEV