utenti online

FDI: “Con il PNRR Sanità Marche stiamo ridisegnando il futuro di una sanità policentrica e di piena integrazione”

3' di lettura 24/02/2022 - “Nel programma elettorale della coalizione, approvato dai marchigiani con il loro voto, si leggeva: “In questi anni la sanità regionale ha subito tagli indiscriminati e sbagliati, e troppi cittadini marchigiani si sono sentiti abbandonati. Occorre far recuperare qualità, diffusione territoriale e competitività al nostro sistema sanitario per riconquistare la fiducia dei cittadini, garantendo parità di servizi e diritti alla salute in tutti i territori delle Marche”. Ancora: “Maggiore equilibrio della rete ospedaliera, evitando concentrazioni e con una diffusione nel territorio, per soddisfare il bisogno di salute di tutti i cittadini in tutte le comunità in modo paritario, anche in termini di spesa pro-capite”. Bene è quello che abbiamo iniziato a realizzare con il PNRR Sanità Marche”. Questo il commento del gruppo consiliare regionale di Fratelli d’Italia a seguito della seduta del Consiglio regionale ad hoc svoltasi oggi 24 febbraio.

“Il PNRR Marche-Sanità prevede il finanziamento per: n° 29 Case della Comunità; n° 9 Ospedali di Comunità; n° 15 Centri Operativi Territoriali; Attraverso il Masterplan dell’Edilizia Sanitaria (aggiornato) si prevedono 50 Interventi: 3 nuovi ospedali: Pesaro, Macerata, San Benedetto del Tronto; 6 nuove strutture per le emergenze: Urbino, Fano, Senigallia, Fabriano, Civitanova Marche, Ascoli Piceno; 3 nuovi Ospedali di Comunità / Hospice: Cagli, Fano, Tolentino; 4 nuovi ospedali in corso di esecuzione: Salesi, INRCA, Fermo, Amandola; 1 ristrutturazione integrale: Pergola; 33 riqualificazioni di strutture sanitarie e ospedaliere esistenti; 34 interventi di adeguamento (ex DL 34 del 19 maggio 2020); Altri 61.175.479,50 euro sono destinati per l’Ammodernamento del parco tecnologico e digitale ospedaliero, che comprende Grandi Apparecchiature e Digitalizzazione, di cui: 27.563.403,95 euro siano destinati a finanziare l’acquisto di 57 apparecchiature di ultima generazione in grado di effettuare esami sempre più approfonditi non solo in termini di cura ma anche di prevenzione; 33.612.075,55 euro destinati alla digitalizzazione. Considerando tutte le fonti di finanziamento si arriva a una somma che si avvicina al miliardo di euro per interventi tesi a ridisegnare la Sanità nelle Marche in modo capillare, policentrica. Di questi 759.369.623,82 euro finanziati con una distribuzione per Provincia in termini assoluti: Ancona 253,63 mln (546 euro per abitanti su Area Vasta); Pesaro 217,64 mln (582 euro per abitanti su Area Vasta); Macerata 197,24 mln (642 euro per abitanti su Area Vasta); Fermo 143,92 mln (848 euro per abitanti su Area Vasta); Ascoli Piceno 110,55 mln (543 euro per abitanti su Area Vasta). Nella Risoluzione approvata si evidenzia bene la difficoltà legata alla gravissima e cronica carenza di medici e di personale sanitario, una problematica che da soli non possiamo affrontare, ma che merita la massima attenzione. Comunque sia, con questo PNRR Marche Sanità riusciremo a implementare una vera integrazione fra ospedale e territorio capace di dare risposte più idonee e adeguate alla popolazione a prescindere dal luogo di nascita. Su una sanità capillare e policentrica i marchigiani ci hanno dato fiducia e noi – concludono i consiglieri regionale di FdI – continueremo a lavorare su questa linea”.


da Gruppo Fratelli d’Italia Regione Marche: Carlo Ciccioli, Elena Leonardi, Andrea Assenti, Marco Ausili, Nicola Baiocchi, Pierpaolo Borroni, Andrea Putzu





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2022 alle 20:27 sul giornale del 25 febbraio 2022 - 122 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, territorio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cNXa





logoEV
logoEV
qrcode