utenti online

Il Castelfidardo lotta fino all'ultimo ma cede al Fano

4' di lettura 14/02/2022 - Il Castelfidardo perde in casa il derby contro il Fano per 0-1 dopo una partita combattuta per tutti i 90 minuti. Inizia con una sconfitta l'avventura per il nuovo mister dei biancoverdi Benedetto Mangiapane. Si trattava subito di un derby sentitissimo, visto che al “Mancini” arrivava un avversario in cerca di punti salvezza proprio come i fisarmonicisti, i quali comunque hanno avuto un buon atteggiamento in mezzo al campo ed a cui è mancato solamente il gol. Il neo trainer biancoverde ha già ricevuto alcuni spunti interessanti su cui poter lavorare per il futuro.

I fidardensi schierano da subito il neo acquisto Palombo tra i pali, con il capitano Bracciatelli ad ispirare dietro le punte Cardinali e Perkovic. Primi dieci minuti di studio da parte di entrambe le squadre, poi a rompere gli equilibri ci pensa Bracciatelli al 14' con un bel passaggio filtrante per Cusimano che da buona posizione spara alto sopra la traversa. Al 17' la risposta degli ospiti con un rinvio sballato di Mataloni, Tortori mette in mezzo un bel cross radente dove Broso, davanti alla porta, riesce clamorosamente a sbagliare e colpisce il palo. Si rimane fermi sullo 0-0 ma la partita viaggia a ritmi alti con le due squadre alla ricerca del gol. Al 26' il Fano si porta in vantaggio: bel cross dalla sinistra di Herrera, Palombo anticipa Tortori ma la palla rimane vagante dentro l'area di rigore, Broso è il più lesto e col destro insacca per l'1-0 ospite. Poi Herrera al 35’, molto ispirato, salta due avversarsi sulla sinistra e il suo tiro rasoterra dal limite dell'area non inquadra la porta. Bracciatelli, ispirato in questa fase di gioco, prova un tiro pericoloso al 38' dal limite dell'area con Tzafestas che devia in corner. Gli attaccanti fanesi danno comunque una certa sensazione di pericolosità ed a fine primo tempo è Tortori, dal limite dell'area dopo un paio di dribbling, a concludere di poco fuori alla sinistra di Palombo.

Avvio di ripresa rabbioso per il Castelfidardo: al 47' viene annullato un gol a Cardinali per un presunto tocco di mano, sull'azione successiva Perkovic da ottima posizione spara alto di poco un bel cross dalla sinistra. Al 51' ottimo scambio tra Marcelli e Cusimano, con quest'ultimo che impensierisce Tzafestas con un bel tiro ribattuto in angolo. I cambi di mister Mangiapane sembrano dare la scossa, con Camara che dentro l'area stoppa la palla e scarica su Cardinali ma c’è l’ottima parata in angolo dell'estremo difensore ospite. Al 74' il primo squillo del Fano della ripresa: Varriale dalla trequarti assiste Likaxhiu che dai 20 metri fa partire un bel tiro di poco a lato. Il Castelfidardo va vicinissimo al pareggio con Faye: il neo entrato semina il panico con un paio di dribbling e si incunea dentro l'area di rigore, però il suo tiro è di poco alto. All'82' il guardalinee vede una presunta gomitata di Marcelli su Del Rosso che cade a terra, l'arbitro non ci pensa due volte ad estrarre il rosso diretto per il centrocampista fidardense. Dopo cinque minuti di recupero il signor Dasso decreta la fine del match con il Castelfidardo che ci mette tanto impegno, soprattutto nella ripresa, ma viene raggiunto in classifica proprio dal Fano.

“Non riesco ancora a capire come si può perdere una partita con mezzo tiro in porta subito - esordisce mister Mangiapane - Non si può prendere gol su una rimessa del portiere, ma la prestazione a livello nervoso ed atletico da parte della squadra è stato positivo perchè ha retto molto bene. Purtroppo non abbiamo concretizzato e dobbiamo lavorare su questo.”

CASTELFIDARDO – FANO 0-1 (0-1 pt)

CASTELFIDARDO: (4-3-3) Palombo, Mataloni, Gega, Baraboglia, Murati (90' Cvetkovs), Marcelli, Cusinamo (58' Camara), Daniello (72' Faye), Bracciatelli, Cardinali, Perkovic (66' Braconi) A disp. Demalija, Morganti, Markiewicz, Fabiani, Fermani All. Mangiapane

FANO: (4-3-3) Tzafestas, Zanolla, Vavassori, Karkalis, Del Rosso (85’ Serges), Ricci, Varriale (84' Trillò), Likaxhiu (90' Falivene), Broso, Herrera (62' Tomassini), Tortori (79' Zanni) A disp. Olivieri, Riggioni, Nocolas, Casolla All. Catalano

Arbitro: Riccardo Dasso di Genova

Reti: 26' Broso

Note: Ammoniti: Vavassori, Marcelli, Karlalis, Tzafestas, Perkovic, Tortoni, Bracciatelli, Trillò Espulsi: 82' Marcelli per gioco violento






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2022 alle 15:21 sul giornale del 14 febbraio 2022 - 29 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, campionato, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cLCE





logoEV
logoEV
qrcode