Barontini negli 800 e tanti azzurri, che weekend al Palaindoor

4' di lettura 29/01/2022 - Sabato l’esordio dell’anconetano campione europeo under 23. Attesi ancora gli sprinter sui 60 metri nel weekend che precede il febbraio tricolore. Diretta streaming su www.atletica.tv.

È in arrivo l’ultimo weekend di meeting al Palaindoor di Ancona, prima dell’inizio delle rassegne tricolori che nel mese di febbraio vedranno ancora una volta il capoluogo dorico al centro dell’atletica italiana. Previsto il debutto stagionale di tanti azzurri, con diretta video streaming su www.atletica.tv per tutti gli appuntamenti del fine settimana. Nel pomeriggio di sabato 29 gennaio, alle ore 15.30, è annunciato l’esordio negli 800 metri per il campione europeo under 23 Simone Barontini sulla pista di casa. Sette giorni dopo essersi messo alla prova nei 400 in 48.98, il 23enne anconetano delle Fiamme Azzurre troverà alcuni dei migliori mezzofondisti in campo nazionale come David Nikolli (Caivano Runners), Manuel Di Primio (Atl. Gran Sasso Teramo) ed Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli).

Da seguire con curiosità nei 200 metri la giovanissima Alice Pagliarini (Atl. Fano Techfem), 16 anni ancora da compiere, che quest’anno ha già migliorato il record regionale under 18 dei 60 con 7”51, invece tra gli uomini in azione il pesarese Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata). E nel mezzofondo al via un’altra neoprimatista marchigiana, la fanese Virginia Bancolini (Sef Stamura Ancona), per cimentarsi negli 800 dopo aver firmato il limite regionale under 20 dei 1500 in 4’39”79. Nell’alto di nuovo in pedana la junior Laura Giannelli (Asa Ascoli Piceno), nel peso Francesco Piccinini (Sef Stamura Ancona) e l’allievo Marco Nardocci (Asa Ascoli Piceno), campione italiano under 16 nella scorsa stagione, mentre al femminile Sofia Coppari (Atl. Fabriano). Domenica comincia l’annata agonistica per un altro protagonista della scorsa estate: nei 400 in gara Alessandro Moscardi (Sef Stamura Ancona), argento con la staffetta 4x400 agli Europei under 23

L’azzurra Dariya Derkach (Aeronautica) riparte domenica, tornando a saltare in gara a sei mesi esatti dalla qualificazione dei Giochi Olimpici di Tokyo, una partecipazione che l’atleta salernitana aveva meritato con il primato personale di 14,47 ottenuto agli Assoluti di Rovereto. È sulla pedana del Palaindoor marchigiano che nel 2017 era riuscita a spingersi oltre i quattordici metri al coperto vincendo i campionati italiani con 14,05. Sul rettilineo di Ancona tornano gli sprinter protagonisti degli ultimi weekend: nuovo (doppio) round nei 60 metri, nel pomeriggio di domenica, per il sardo Luca Lai (Athletic Club 96 Alperia), attuale leader europeo stagionale con il 6.56 del Palaindoor. Si ripete la sfida con il veronese Giovanni Galbieri (Aeronautica), tornato a brillare con il 6.60 di domenica scorsa, ed è iscritto anche Angelo Ulisse (Fiamme Gialle) che con il successo in 6.68 al Memorial Alessio Giovannini è diventato il secondo under 20 italiano di sempre a quattro centesimi dal record juniores di Filippo Tortu. Al femminile, si rivede in pista nei 60 metri Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre), scesa a 7.32 domenica, attesa al faccia a faccia con la staffettista primatista italiana della 4x100 Irene Siragusa (Esercito) che già sabato scalderà i motori nei 200. Doppio giro di pista, 400 metri, per il finalista olimpico e primatista italiano della 4x400 Vladimir Aceti (Fiamme Gialle) dopo il debutto da 46.99 di domenica scorsa a Padova, mentre tra le donne si profila una sfida azzurra con Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre), Eleonora Marchiando (Carabinieri) e Linda Olivieri (Fiamme Oro). Nell’asta domenica esordio del tricolore indoor Max Mandusic (Fiamme Gialle) e di quello all’aperto Ivan De Angelis (Fiamme Gialle), nell’alto rientra Silvano Chesani (Fiamme Oro) con l’allievo Mattia Furlani (Studentesca Rieti Milardi) mentre al femminile sabato in pedana la non ancora ventenne Idea Pieroni (Carabinieri) e Marta Morara (Atl. Lugo). Si inizia con il meeting di sabato alle 14.45, poi domenica mattina alle 8.45 e nel pomeriggio ancora alle 14.45.

Nel weekend si gareggia anche nell’impianto indoor di Fermo, dove prosegue la tradizione del Memorial Roberto Donzelli. Il meeting interamente dedicato al salto con l’asta, organizzato dalla Sport Atletica Fermo, è all’edizione numero 15 per ricordare l’atleta prematuramente scomparso nel 1992, a cui è intitolato il palaindoor cittadino.

(Foto di Andrea Muti)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-01-2022 alle 11:11 sul giornale del 30 gennaio 2022 - 205 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, territorio, gare, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cIgj





logoEV
logoEV